Dato di fatto: Tutti gli studi scientifici indicano che la vita non può nascere dalla materia inanimata.
Domanda: Che basi scientifiche ci sono per affermare che la prima cellula nacque da sostanze chimiche prive di vita?
Dato di fatto: I ricercatori hanno ricreato in laboratorio le condizioni ambientali che ritengono esistessero ai primordi della storia della terra. Conducendo esperimenti di questo genere qualche scienziato ha prodotto alcune delle molecole presenti negli esseri viventi.
Domanda: Se le sostanze chimiche usate negli esperimenti rappresentano l’ambiente terrestre primordiale e le molecole prodotte i mattoni fondamentali della vita, chi o che cosa rappresenta lo scienziato che conduce tali esperimenti? Il cieco caso o un essere intelligente?
Dato di fatto: Proteine e RNA devono operare congiuntamente perché la cellula continui a vivere. Gli scienziati ammettono che è molto improbabile che l’RNA si sia formato per caso. Le probabilità che anche solo una proteina si sia formata per caso sono incredibilmente basse. Che RNA e proteine si siano formate per caso nello stesso momento e nello stesso posto e che, per di più, siano state in grado di interagire è praticamente impossibile.
Domanda: Ci vuole più fede per credere che i milioni di elementi strettamente interconnessi che costituiscono la cellula si siano generati per caso o per credere che la cellula sia frutto di una mente intelligente?
Ciao Riccardo