+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    La pazzia dell'estremismo islamico (Jihad)
    Aprendo il giornale di oggi (Provincia Pavese) vi era un articolo che mi ha lasciato senza parole, l’ho letto tutto e non pago di questo, l’ho riletto un’altra volta.

    Una ragazza di 22 anni di origine Inglese che dichiarava su Twitter che voleva essere la prima a decapitare un “terrorista” inglese o americano. (si riferiva a tutti coloro che non erano musulmani) Aggiungeva inoltre di essere stata l’unica ragazza che a 18 anni era partita da un paese dell’ Inghilterra per raggiungere uno Stato islamico per la jihad (guerra santa) e che le sue amiche dovevano vergognarsi per questo. Lei vive con un Europeo anche Lui Jihadista islamico, hanno un bambino, fotografato accanto ad un mitra Kalashnikov, due giovani Europei “arruolati” dall’islam estremista. (Vedasi decapitazione del giornalista Americano)

    L’Inghilterra, Francia e buona parte dell’Europa, ha un grosso problema, ma anche l’Italia forse, i centri islamici fanno proselitismo religioso e in mezzo a questi adepti, individuano alcuni disperati o falliti nella vita, a cui vengono inculcate delle ideologie fanatiche ed estremistiche, facendo leva sulle loro “debolezze” e convincendoli che la loro è la giusta causa. Questi prescelti vengono messi nelle condizioni di credere a qualunque cosa, facendoli di fatto diventare nemici del proprio paese ed instillando in loro un odio viscerale nei confronti dei “nemici” dell’islam, fino a convincerli a recarsi in paesi come Iraq, Iran, Siria ed altre zone “calde”, al fine di combattere fisicamente ed ideologicamente per la Loro causa.

    Praticamente dopo il lavaggio del cervello, ne fanno delle vittime inconsapevoli della loro stessa fede, sino al suicidio, magari facendo sì che si facciano saltare in aria in mezzo ad una folla di persone o in un locale pubblico, pieno di vittime ignare e innocenti.

    Maledette religioni, fanno diventare l’uomo un idiota che non usa il cervello ma solo il credo religioso e la fede in questo. Mentre in passato credevano alle loro “guerre sante” ed erano Loro a suicidarsi o combattere nei loro paesi, oggi con il proselitismo religioso nel mondo, instillano l’odio in persone che nulla hanno a che fare con la loro religione, riuscendo a farle diventare armi ambulanti, quasi telecomandati, dall’odio e dalle false ideologie accuratamente inculcate, facendoli sentire utili e estremamente importanti.

    Siamo arrivati a un punto strano della nostra esistenza, si configura nel futuro una guerra su due fronti opposti, da un lato l’islamismo estremo (Jihadisti) e dall’altro lato tutti gli altri, anche coloro che sono musulmani ma non estremisti o guerrafondai.

    Ero intimamente convinto che queste cose dipendessero dall’ignoranza e pensavo che nel 2014, cioè alla soglia del terzo millennio, le nuove generazioni (anche quelle musulmane) avrebbero attenuato sino a fare quasi scomparire certe ideologie razziali e religiose, ma il fondamentalismo e l’estremismo è stato continuamente alimentato da personaggi fatti diventare martiri, cosi ancora oggi l’odio e il fanatismo è una fiamma che brucia incontrastata, anzi questi bagliori aumentano con l’aumentare della povertà nel mondo.

    Non soddisfatti delle stragi e della povertà nei Loro paesi governati da tiranni e assassini, sono giunti a professare la Loro religione in tutto il mondo, coinvolgendo persone giovani o facilmente persuadibili per le loro debolezze o perché ideologicamente fragili, facendoli diventare portatori di morte e false ideologie.

    Ho sempre detto che le religioni rovinano e uccidono gli uomini, qui siamo arrivati alla pazzia totale.
    Essere vivi e basta, non è impresa da poco.

  2. Questi utenti ringraziano Melpi per l'utile contributo

    bradipotimbro (23-12-2014)

  3. #2
    Utente Leggenda
    Points: 1,788, Level: 6
    Level completed: 40%, Points required for next Level: 362
    Overall activity: 59.0%
    Achievements:
    Created Album pictures3 months registered1000 Experience Points
    L'avatar di etabeta255
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    1,470
    Punteggio
    1,788
    Livello
    6
    Credits
    1,681
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    1
    Ringraziato 123 Volte in 109 Post
    Bisogna stare attenti dal non farsi strumentalizzare dai media, chi ci comanda ha il suo interesse a farci credere quello che loro vogliono usando i mezzi di comunicazione, alcuni anni fa ho letto alcune regole del corano.....che sarebbero come i comandamenti dei cristiani..... e sono molto simili tra loro, dunque è il capo spirituale ad agitare gli animi del popolo ignorante, tenuto tale per poterlo usare.
    L'ho sempre detto il male dell'umanità è il denaro e la religione.
    .....e spezzerò le catene ai miei pensieri, ora liberi essi plasmano il mio essere assopito sotto l'involucro delle apparenze.

  4. I seguenti utenti 2 ringraziano etabeta255 per questo utile contributo

    arcoefreccia (25-08-2014),nonnamancata (24-08-2014)

  5. #3
    Moderatrice Salottino
    Points: 1,552, Level: 6
    Level completed: 1%, Points required for next Level: 598
    Overall activity: 41.0%
    Achievements:
    Overdrive3 months registeredCreated Album pictures1000 Experience Points
    L'avatar di nonnamancata
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Genere
    Femmina
    Località
    siciliana di origine, abito nella bergamasca da circa 40 anni
    Messaggi
    3,301
    Punteggio
    1,552
    Livello
    6
    Credits
    18,177
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    358
    Ringraziato 360 Volte in 285 Post
    Penso che alla base di ogni estremismo ci siano tre fattori basilari:la presunzione di essere gli unici nel giusto , l'intolleranza verso chi ha idee diverse e lo scarso rispetto per gli altri:questo vale per la religione, per la politica per lo sport etc. Purtroppo questi tre fattori fanno leva su personalità deboli e facilmente influenzabili, con le orribili conseguenze che abbiamo avuto sotto gli occhi nei giorni scorsi.
    «L’ironia è la dipendenza peggiore in assoluto. Altro che l’eroina. Non esiste impresa più disperata che cercare di abbandonare l’ironia, il bisogno profondo di intendere una cosa e il suo contrario, di essere in due posti nello stesso istante, di sfuggire alla catastrofe dei significati inequivocabili»
    Edward St.Aubyn

  6. I seguenti utenti 3 ringraziano nonnamancata per questo utile contributo

    arcoefreccia (25-08-2014),BostonCeltics (06-09-2014),patboone (24-08-2014)

  7. #4
    Utente Irriducibile
    Points: 13,295, Level: 16
    Level completed: 78%, Points required for next Level: 355
    Overall activity: 5.0%
    Achievements:
    SocialTagger Second Class1000 Experience Points10000 Experience PointsVeteran
    L'avatar di patboone
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Genere
    Femmina
    Messaggi
    8,428
    Punteggio
    13,295
    Livello
    16
    Credits
    8
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    54
    Ringraziato 110 Volte in 98 Post
    Hai riassunto anche il mio pensiero in proposito nonnamancata, c'è poco da aggiungere.

  8. Questi utenti ringraziano patboone per l'utile contributo

    nonnamancata (24-08-2014)

  9. #5
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    Citazione Originariamente Scritto da nonnamancata Visualizza Messaggio
    Penso che alla base di ogni estremismo ci siano tre fattori basilari:la presunzione di essere gli unici nel giusto , l'intolleranza verso chi ha idee diverse e lo scarso rispetto per gli altri:questo vale per la religione, per la politica per lo sport etc. Purtroppo questi tre fattori fanno leva su personalità deboli e facilmente influenzabili, con le orribili conseguenze che abbiamo avuto sotto gli occhi nei giorni scorsi.
    Condivido in toto quello che hai scritto. Questo però nel contesto in cui viviamo Noi, nel mondo islamico estremista ci sono delle "piccole aggiunte" tipo sgozzamenti ed eccidi vari in nome di allah.

    E vero che uccidere nel nome di un dio, lo abbiamo visto anche quì in Italia fino ad alcuni secoli fa, quindi non vedo molta differenza, diciamo che entrambe le religioni prendono come scusa un presunto dio.
    Essere vivi e basta, non è impresa da poco.

  10. #6
    Moderatrice Salottino
    Points: 1,552, Level: 6
    Level completed: 1%, Points required for next Level: 598
    Overall activity: 41.0%
    Achievements:
    Overdrive3 months registeredCreated Album pictures1000 Experience Points
    L'avatar di nonnamancata
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Genere
    Femmina
    Località
    siciliana di origine, abito nella bergamasca da circa 40 anni
    Messaggi
    3,301
    Punteggio
    1,552
    Livello
    6
    Credits
    18,177
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    358
    Ringraziato 360 Volte in 285 Post
    Citazione Originariamente Scritto da Melpi Visualizza Messaggio
    Condivido in toto quello che hai scritto. Questo però nel contesto in cui viviamo Noi, nel mondo islamico estremista ci sono delle "piccole aggiunte" tipo sgozzamenti ed eccidi vari in nome di allah.

    E vero che uccidere nel nome di un dio, lo abbiamo visto anche quì in Italia fino ad alcuni secoli fa, quindi non vedo molta differenza, diciamo che entrambe le religioni prendono come scusa un presunto dio.
    Hai ragione, Melpi, quante atrocità sono state commesse anche in nome della Croce! basti pensare ai vari poogrom contro gli Ebrei, fatti "en passant" mentre si raggiungeva Gerusalemme, senza contare i bagni di sangue senza controllo effettuati una volta entrati nella città; a questo proposito è stato molto interessante per me leggere "Le crociate viste dagli Arabi", per capire come non ci sia nulla di nuovo sotto il sole e per capire come ci vedevano gli altri;Certo che i jadhisti sono in ritardo di qualche secolo, quando ormai quasi tutto il mondo ha capito che non è con la violenza efferata che si risolvono i contrasti.
    «L’ironia è la dipendenza peggiore in assoluto. Altro che l’eroina. Non esiste impresa più disperata che cercare di abbandonare l’ironia, il bisogno profondo di intendere una cosa e il suo contrario, di essere in due posti nello stesso istante, di sfuggire alla catastrofe dei significati inequivocabili»
    Edward St.Aubyn

  11. #7
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    Si, concordo di nuovo con Te, è la tragica realtà del passato.

    Per il fatto che siano indietro di duecento anni, credo sia dovuto al fatto che Loro effettivamente lo sono come mentalità.
    Nulla è cambiato perchè molte di queste "leggi", sono scritte nel Corano.

    Chi ha governato quegli Stati ha fatto di tutto per non farli progredire, non parliamo poi delle donne, trattate a livello di animali e considerate proprietà da vendere o da acquistare.

    Il marito ha ancora diritto di vita e di morte sulla moglie e le figlie femmine, per i maschietti è diverso, perchè devono continuare la discendenza. (questo è ancora legge per Loro, nel Loro paese, per alcuni anche quì da Noi) In molti casi le figlie vengono cedute con contratti tra famiglie e vengono fatte sposare senza neanche sapere chi sposano, ma sanno che devono farlo, pena la morte.

    Parlare di "guerra santa" oggi fa venire da ridere, mi vengono appunto in mente le crociate, ebbene Loro sono rimasti lì con Saladino e le scimitarre, mentre un'altra parte di quel mondo e cresciuta evolvendosi con il resto del mondo. Ma hanno la religione che blocca in parte anche questi ultimi.
    Insomma hanno un retaggio culturale medioevale nel terzo millennio.
    Essere vivi e basta, non è impresa da poco.

  12. #8
    Utente moscio
    Points: 1, Level: 1
    Level completed: 0%, Points required for next Level: 1
    Overall activity: 0%

    Data Registrazione
    Jun 2014
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    48
    Punteggio
    1
    Livello
    1
    Credits
    2,999
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    2
    Ringraziato 5 Volte in 4 Post
    "Quando non incoraggia le lotte, la religione agisce come una droga che intorpidisce la coscienza e riempie il cervello di fantasie che aiutano a evadere dalla realtà......Rende gli esseri umani di mente ristretta, superstiziosi e pieni di odio e di paura".
    Così si espresse un ex pastore metodista.
    Sottolineo "Quando non incoraggia le lotte".....come per dire che in entrambi i casi la religione o ti inasprisce e ti porta a odiare il prossimo e ad ucciderlo, oppure ti rincitrullisce e ti rende come un tossicodipendente.
    La religione però dovrebbe illuminare e ispirare. Il più delle volte, però, genera lotte, intolleranza e odio. Come mai?
    Per poter rispondere a questa domanda e per onestà dobbiamo parlare delle religioni in generale, non solo di quella islamica, anche se negli ultimi anni sembra (e sottolineo sembra) la principale responsabile di atti odiosi e ingiusti.
    Occorre ragionare in termini di causa ed effetto.
    Se entriamo in una grande sala e notiamo una chiazza d'acqua sul pavimento ci viene spontaneo alzare gli occhi per capire la provenienza dell'acqua giusto?
    Il buco nel tetto è la causa.....l'acqua sul pavimento è l'effetto.
    Se osserviamo il mondo notiamo molti effetti: spargimenti di sangue, brutali torture, atti ignobili e nauseanti perfino da raccontare.
    Le crociate nel medioevo, le guerre sante oggi.....gli effetti!
    La causa sono le religioni?
    I sistemi religiosi principali hanno una facciata di santità. Hanno l'apparenza esterna della fede, ma la loro vera condizione è messa a nudo dai frutti che producono.
    La maggioranza delle religioni al mondo tiene in alta stima la figura di Gesù, alcuni lo considerano un dio, altri un profeta, altri un uomo dotato di poteri straordinari; pochissimi negano la sua esistenza, anche i più accaniti oppositori.
    In un occasione si espresse esprimendo un concetto che si può attribuire sia alle religioni che a qualsiasi persona. In sostanza disse che i frutti (cioè i risultati) compiuti dimostrano la natura di una persona.
    Uno scrittore, Robert G. Ingersoll ricalca questo concetto dicendo che se volete conoscere la vera natura di una persona dovete dagli potere.
    Le religioni hanno dimostrato questo, cioè la totale incapacità di fornire quei risultati che le persone intendono trovare affidandosi ad esse.
    Come si spiega allora che le istituzioni politiche, economiche e laiche non siano riuscite a debellarle definitivamente?
    Forse perché ci sono interessi intrecciati?
    Forse perché le grosse multinazionali traggono vantaggio dal merchandising legato alle religioni?
    Ancor peggio, forse perché i produttori di armamenti, grazie alle religioni, hanno fra i loro principali clienti governi o strutture paragovernative o milizie mercenarie legate a doppio filo con le religioni?
    Che dire del passato?
    La cosiddette crociate del medioevo, fatte proprio per convertire in massa gli infedeli della terra santa, non avevano come VERO e principale movente la colonizzazione e lo sfruttamento di queste terre?

    A questo punto la domanda che vi faccio è questa: la "causa" è della religione, intesa come soddisfacimento di necessità spirituali (bisogno innato dell'essere umano) oppure di organizzazioni criminali che operano (o hanno operato in passato) dietro le quinte di un paravento chiamato religione?

    Chi tesse la tela dietro il sipario? Quali sono gli interessi?

    Faccio questo ragionamento perchè leggendo i Vangeli (i libri biblici di Matteo, Marco, Luca e Giovanni) non mi sono mai imbattuto in insegnamenti che insegnino o tollerino l'odio, lo spargimento di sangue, o la cattiveria in genere.
    Mi sono altresì imbattuto in insegnamenti pieni di amore, di compassione, di pace, di fratellanza e di semplici regole che se applicate veramente cancellerebbero ogni traccia di odio in tutto il globo.
    Basta leggere il famoso "discorso della montagna" o "sermone del monte" pronunciato da Cristo e riportato nel capitolo 5 del vangelo di Matteo per capire cosa ha veramente insegnato questa straordinaria persona che è stata Gesù.
    In poco più di 12 minuti di discorso ha enunciato principi senza tempo, validi anche oggi.
    Ecco perchè non voglio dare la colpa alla religione.
    Voglio dare invece la colpa a chi sta dietro a queste organizzazioni (lo ripeto) CRIMINALI che hanno ingannato miliardi di persone nel presente e nel passato e hanno parlato in nome di Dio, ma hanno riempito le menti e i cuori di menzogne e calunnie.
    Non serve quindi non soddisfare un bisogno che tutti abbiamo solo perchè la stragrande maggioranza delle fonti a cui ci siamo rivolti ci ha deluso.
    Serve trovare quella che Gesù identificò come una via che avremmo potuto conoscere e che avrebbe potuto renderci LIBERI e sazi dal punto di vista spirituale.

  13. #9
    Amministratore
    Points: 50,147, Level: 32
    Level completed: 19%, Points required for next Level: 2,603
    Overall activity: 33.0%
    Achievements:
    SocialRecommendation First ClassVeteranCreated Album picturesCreated Blog entry
    L'avatar di Joshh
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Genere
    Maschio
    Località
    Savigliano, Italy
    Messaggi
    7,675
    Punteggio
    50,147
    Livello
    32
    Credits
    388,442
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    239
    Ringraziato 190 Volte in 132 Post
    Inserzioni Blog
    5
    Ragazzi, che dire?
    Finchè ci sarà chi dice cosa fare e soprattutto chi obbedisce ciecamente perché non ha un minimo di intelligenza e soprattutto istruzione "neutrale" per costruirsi una propria idea del mondo, le cose non cambieranno.
    Perché sono sempre i paesi poveri quelli in cui nascono queste ideologie fanatiche?
    Perché è più facile farle radicare, e perché la ricchezza in quei paesi (quasi tutti strabordano di petrolio) rimane in mano a pochi.


    Fiero Papi e Tutor di "MarinRa" Arcoefreccia e "PierJoshh" Haplo

  14. Questi utenti ringraziano Joshh per l'utile contributo

    nonnamancata (03-09-2014)

  15. #10
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    Continuano i macabri riti delle decapitazioni. Conosco la barbarie e so cose l’estremismo islamico, quello che non capisco e come possano giovani di varie nazionalità che nulla hanno a che fare con questi pazzoidi, unirsi a loro e contribuire a questi macabri rituali. La morte e morte, in qualunque modo venga data e sempre uguale, si spegne una vita. Ma uccidere un uomo in quel modo, per loro è più che altro spettacolo, infatti in questo modo si cerca con il terrore di intimorire il “nemico”.

    Le scene cruente di un omicidio in diretta, sono già di per sé macabre ed evidenziano la totale mancanza di pietà o compassione verso la vittima, se pensiamo poi che quelle vittime sono anche prive di qualsiasi colpa, se non il fatto di non essere della loro razza e mentalità e trovarsi in quel contesto di guerra e terrorismo, solo per documentare quello che lì accade o le stragi messe in atto da chiunque, si capisce che non vi è bisogno alcuno che le vittime abbiano una colpa, sono “infedeli” e questo è quanto basta.

    La spettacolarizzazione dell’omicidio col fine di renderlo pubblico su Internet-You tube, non è altro che la loro debolezza e la loro paura, per far vedere che hanno coraggio e sono eroici, devono sgozzare qualcuno ripresi da una telecamera per sentirsi rivoluzionari-Jihadisti e così facendo pensano di essere “qualcuno”, che deve intimorire i “nemici”. Per fare questo però si mascherano, nascondono il viso da veri vigliacchi.

    Ma questa messa in scena è solo apparenza, perché non sono loro le vittime, quando infatti tocca a loro il ruolo della vittima, sono solo dei vigliacchi piagnucolosi, che tremano solo al pensiero di quello che gli accadrà. Coloro che di fatto si uniscono a questi scellerati infatti, non sanno che spesso le organizzazioni criminali a cui si uniscono, non hanno rispetto alcuno neanche per chi li aiuta o collabora con loro, prima o poi, saranno visti come tutti gli altri infedeli e uccisi alla prima occasione. Prima devono contribuire alla loro causa e pubblicizzarla in positivo e quando non saranno più utili, saranno sgozzati come le altre vittime, ma senza nessun video o pubblicità, saranno uccisi e basta.

    Ora mi domando, ma queste persone che vanno lì volontari, sono proprio degli idioti convinti o come tanti, pensano di contribuire ad una “giusta causa”, unendosi a pazzi criminali che non hanno nessuno scrupolo? Oppure sono solo dei fanatici anche loro e vogliono provare “l’ebrezza” dell’omicidio, come esperienza di vita per vantarsene un domani con altri scellerati come loro?

    L’unica certezza per loro e la sicura morte, se non lasceranno in tempo quelle organizzazioni di pazzi assassini, perché l’ideologia di questi ultimi, non combacia affatto con quello che noi definiamo “rivoluzionario o partigiano”, trattasi infatti di ideologia religiosa ed estremista, che nulla ha a che fare con la rivoluzione o liberazione, come noi la intendiamo.

    Nessuna religione e degna se si macchia di crimini contro l’umanità. Forse in passato quando regnava l’ignoranza era possibile spacciare l’assassinio come indispensabile o utile ad una causa, oggi sono solo omicidi senza giustificazione alcuna anzi è terrorismo a sfondo religioso.

    Questo almeno è quello che io penso. Voi cosa ne pensate?
    Essere vivi e basta, non è impresa da poco.

Discussioni Simili

  1. Rapito il figlio dell'inventore dell'antivirus Kasperski
    Di BostonCeltics nel forum Notizie dal mondo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-04-2011, 22: 31
  2. Il futuro dell'ecosistema dell'informazione
    Di arcoefreccia nel forum Societa' e culture
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-10-2009, 12: 51
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-01-2009, 19: 37
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-12-2008, 22: 22
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-11-2008, 00: 34
Articoli consigliati
Permessi di Scrittura
  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •