+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    janet
    Guest
    Napolitano, i tempi sono maturi per un cambiamento della Costituzione
    Mentre altre sue dichiarazioni hanno messo parecchio sale sul fuoco, ad una situazione politica che già calma non era, tipo, quelle riguardanti l'amnistia e l'indulto, Napolitano, che pure dovrebbe essere soddisfatto di essere riuscito a dare per ben due volte al paese il governo che lui, oppure come suggerisce l'Annunziata la lobby trasversale che realmente comanda, volevano, ancora non tace e sopratutto sembra sempre di più non essere realmente il presidente garantista per tutti gli italiani.
    Sempre più forti e numerose sono le voci che dicono "non è il mio presidente".
    Ora, stranamente il giorno prima della grande Manifestazione che si dovrebbe tenere a Roma proprio a difesa della Costituzione e promossa tra gli altri, da personalità come Gustavo Zagrebelsky, Stefano Rodotà, don Luigi Ciotti, Maurizio Landini e Lorenza Carlassare, Napolitano nel messaggio inviato ai partecipanti al forum italo-francese "Dalle riforme, la rinascita", in programma a Cogne, dice "Alla luce della scelta europea, sviluppatasi nei decenni successivi, è ora possibile e necessario affrontare il compito di un sapiente rinnovamento del nostro ordinamento costituzionale, coerente con i suoi valori fondanti".
    Pronta anche la conferma, se c'era bisogno di Letta che dice :" Quello delle riforme costituzionali, è uno dei tre grandi obiettivi del governo nato a fine aprile con l'idea di concludere le riforme in 18 mesi: per ora il cronoprogramma è rispettato anzi siamo in anticipo e vogliamo continuare a tenere il punto".
    Fonte

  2. #2
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    Janet non sò Tu cosa ne pensi, ma è da un pò che dico che forse è arrivato il momento di qualche riforma Costituzionale, quello che non so è cosa intendono riformare, se parlano della riforma del lavoro e dell'industria, sono d'accordo.
    Ma le riforme costituzionali, devono essere condivise con la maggioranza del parlamento, saranno d'accordo?
    Inoltre spero che prima di cambiare qualcosa, ci facciano sapere cosa e perchè. E' troppo importante.

  3. #3
    Utente Leggenda
    Points: 1,788, Level: 6
    Level completed: 40%, Points required for next Level: 362
    Overall activity: 59.0%
    Achievements:
    Created Album pictures3 months registered1000 Experience Points
    L'avatar di etabeta255
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    1,470
    Punteggio
    1,788
    Livello
    6
    Credits
    1,681
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    1
    Ringraziato 123 Volte in 109 Post
    Attenzione, cambiare la costituzione ma chi lo fa? Questi 4 imb......? La costituzione va applicata cosa che non fanno, statene certi è una fregatura, cosa lasceremo ai nostri nipoti? Una dittatura, molto più di quella che abbiamo ora, perché se ancora non lo sapete già l'abbiamo.

  4. #4
    janet
    Guest
    non ho molto le idee chiare Melpi su un eventuale cambiamento della Costituzione ed in ogni caso, come dice Etabeta non mi sembrano questi i politici in grado di attuarlo.
    Inoltre per coerenza ed anche convinzione, perchè sia sito web, lavoro, associazioni culturali, io mi batto sempre e comunque per le mie convinzioni democratiche trovo troppo di parte gli interventi del presidente della Repubblica.
    Per fare un esempio è come se su un forum hai un moderatore o più contro qualche utente ed è quello che sta succedendo al M5S, che pure per voti e non per coalizione è il partito che ha avuto più consensi di pubblico. L'intervento di Napolitano sembra sempre più di parte e questo è per me profondamente ingiusto e anti-democratico.

  5. #5
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    Citazione Originariamente Scritto da janet Visualizza Messaggio
    non ho molto le idee chiare Melpi su un eventuale cambiamento della Costituzione ed in ogni caso, come dice Etabeta non mi sembrano questi i politici in grado di attuarlo.
    Inoltre per coerenza ed anche convinzione, perchè sia sito web, lavoro, associazioni culturali, io mi batto sempre e comunque per le mie convinzioni democratiche trovo troppo di parte gli interventi del presidente della Repubblica.
    Per fare un esempio è come se su un forum hai un moderatore o più contro qualche utente ed è quello che sta succedendo al M5S, che pure per voti e non per coalizione è il partito che ha avuto più consensi di pubblico. L'intervento di Napolitano sembra sempre più di parte e questo è per me profondamente ingiusto e anti-democratico.
    Forse avete ragione Voi con la vostra diffidenza, effettivamente non è che questa classe politica abbia "brillato" nel suo operato. Ma ogni giorno Io (come Voi) vedo quello che succede in Italia, nelle città e nei paesi, ditte che chiudono, operai senza lavoro, famiglie che non arrivano neanche a metà mese, traffico sempre più scarso, negozi vuoti,
    e mi domando "ma che diavolo stiamo facendo".
    Mi chiedo anche sè, una riforma Costituzionale potrà bastare a fermare tutto questo? Non sò rispondermi, eppure Io sono uno che non ha mai sposato un partito, ne un credo politico, credo di essere immune a queste "ideologie" cretine che non portano da nessuna parte. Sono per il progresso a prescindere, ma in questo momento effettivamente sono indeciso anch'Io sul da farsi. Mi auguro (lo auguro a tutti) che qualcuno con le idee più chiare delle mie, decida per il meglio e ci faccia uscire da questa morsa che ci stà uccidendo poco per volta.

  6. Questi utenti ringraziano Melpi per l'utile contributo


  7. #6
    Utente Leggenda
    Points: 1,788, Level: 6
    Level completed: 40%, Points required for next Level: 362
    Overall activity: 59.0%
    Achievements:
    Created Album pictures3 months registered1000 Experience Points
    L'avatar di etabeta255
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    1,470
    Punteggio
    1,788
    Livello
    6
    Credits
    1,681
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    1
    Ringraziato 123 Volte in 109 Post
    Forse è proprio la mancanza di ideologie che hanno portato a questo, l'ultimo ventennio ha portato all'impiattimento della politica e alla sua morte, Berlusconi quando stava formando forza italia ha dichiarato che i Comunisti per riscattarsi dalle infamie e diventare democratici rinnegando così il passato avrebbero dovuto cambiare sigla, così Ochetto Dalema Fassino hanno cambiato sigla da P.C.I a quercia e poi ulivo etc etc, hanno rinnegato l'onestà la coerenza e la storia per equiformarsi ad un partito senza storia come anche senza ideologia. Non credo siano adatti a cambiare la costituzione.
    .....e spezzerò le catene ai miei pensieri, ora liberi essi plasmano il mio essere assopito sotto l'involucro delle apparenze.

  8. Questi utenti ringraziano etabeta255 per l'utile contributo


  9. #7
    janet
    Guest
    Mi sembra molto equilibrato quanto detto dal sindaco di Bari Michele Emiliano sempre del PD, intervistato da Omnibus su La7
    “Il presidente della Repubblica agisce in modo quasi praeter-costituzionale grazie ai disastri che i partiti hanno combinato, che hanno perso 10 milioni di voti e si sono comportati da incapaci”, “Napolitano agisce in modo consapevole ai limiti della Costituzione – ha spiegato – io sono un giurista e so bene che può capitare in determinate situazioni che uno dei soggetti istituzionali sia costretto ad applicare una norma in modo estremo, certo deve a un certo punto darsi un limite”. La manifestazione di oggi a Roma è dunque “condivisibile perché l’articolo 138 definisce il carattere ‘rigido’ della Costituzione, ovvero non può essere cambiata come una legge ordinaria e questa è una garanzia per tutti”.
    Napolitano deve capire che è giunta l'ora che si dia un limite.

  10. #8
    Utente Leggenda
    Points: 1,788, Level: 6
    Level completed: 40%, Points required for next Level: 362
    Overall activity: 59.0%
    Achievements:
    Created Album pictures3 months registered1000 Experience Points
    L'avatar di etabeta255
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    1,470
    Punteggio
    1,788
    Livello
    6
    Credits
    1,681
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    1
    Ringraziato 123 Volte in 109 Post
    I politici attuali non hanno ideologie e per questo non sono uomini, l'uomo deve credere in qualcosa avere una sua ideologia, grandi uomini hanno dato la propria vita per una ideologia o il proprio credo, adesso questi 4 individui vuoti vogliono modificare la NOSTRA Costituzione, non credo che persone senza ideologia possano essere adatte a fare una costituzione, devono essere uomini con dei principii una moralità un'alta forma di giustizia sociale, tutto questo lo vedete nei nostri parlamentari ?
    .....e spezzerò le catene ai miei pensieri, ora liberi essi plasmano il mio essere assopito sotto l'involucro delle apparenze.

Articoli consigliati
Permessi di Scrittura
  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •