+ Rispondi alla Discussione
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 19 di 19
  1. #11
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    Citazione Originariamente Scritto da nonnamancata Visualizza Messaggio
    Ciascuno ha i suoi gusti, Melpi ; io invece ad una ricostruzione fantasiosa preferisco i fatti veri, è per questo motivo che preferisco ai romanzi storici i saggi, ce ne sono molti di ben fatti e piacevoli da leggere.
    Quanto alla cronaca del tempo, dissento da te: anche se gli interrogatori sono stati condotti nel 1600 non c'è alcun motivo di dubitare che siano veritieri, in quanto sono stati condotti davanti ad un inflessibile giudice di cui si conosce nome e cognome e parte davanti al cardinale Borromeo, tutti personaggi realmente esistiti, con la tecnica dell'interrogatorio pubblico e con uno scrivano che trascriveva.
    nonnamancata non vorrai farmi credere che quella storia la ritieni vera? (nel suo complesso)

    Capisco che Tu dica: gli atti processuali sono quelli. Ma Tu sai anche che qualunque processo che implicasse la religione, la fede o personaggi religiosi, implicavano interrogatori con torture di qualunque tipo, sino a farti confessare anche che eri il figlio di satana o qualunque altra fesseria avessero voluto sentirti dire, prima di squartarti definitivamente mettendo fine ai supplizi, una morte quasi sempre voluta e cercata dai presunti colpevoli.

    Nessuno e mai uscito innocente nè vivo dai processi del sant'uffizio, solo Galileo e Leonardo ne uscirono vivi, tutti gli altri sono stati bruciati sui roghi, impiccati, squartati etc. etc.. La sola presenza della chiesa in un processo, inevitabilmente determinava la morte del processato dopo torture indicibili.

    Ho detto che preferivo la storia erotica, per non parlare di queste cose; Ma che siano serie o vere, lascia il tempo che trova visti i protagonisti. (Non parlo della storia ma dell'esito processuale scontato)

    Neanche ci provo a entrare nel merito della vicenda.

    ...Ciao...
    Essere vivi e basta, non è impresa da poco.

  2. #12
    Moderatrice Salottino
    Points: 1,552, Level: 6
    Level completed: 1%, Points required for next Level: 598
    Overall activity: 41.0%
    Achievements:
    Overdrive3 months registeredCreated Album pictures1000 Experience Points
    L'avatar di nonnamancata
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Genere
    Femmina
    Località
    siciliana di origine, abito nella bergamasca da circa 40 anni
    Messaggi
    3,301
    Punteggio
    1,552
    Livello
    6
    Credits
    18,177
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    358
    Ringraziato 360 Volte in 285 Post
    Certo che sì,Melpi, la ritengo vera; e concordo con te che le confessioni venivano estorte in modo tutt'altro che ortodosso; tuttavia tutto ciò non nega la realtà dei fatti, confermata da molti testimoni ed addirittura da figli, vivi e morti, nati da quella relazione. Anche se l'esito processuale, come dici tu era scontato, ciò non non toglie che possa essere veritiera; cosa dovremmo concludere, anche ai nostri giorni, che se una persona viene processata per fatti di sangue in cui ci sono testimoni oculari, e quindi l'esito del processo è abbastanza scontato, i fatti sono meno veri per questo motivo?
    Quanto al fatto che sono argomenti che lasciano il tempo che trovano, questo è ovviamente opinabile; tutti possiamo trovare irrilevanti gli argomenti trattati dagli altri, è da mettere nel conto; io se non ritengo veritieri, o non trovo interessanti o addirittura privi di fondamento gli argomenti trattati nei post altrui, mi limito a non commentare.
    «L’ironia è la dipendenza peggiore in assoluto. Altro che l’eroina. Non esiste impresa più disperata che cercare di abbandonare l’ironia, il bisogno profondo di intendere una cosa e il suo contrario, di essere in due posti nello stesso istante, di sfuggire alla catastrofe dei significati inequivocabili»
    Edward St.Aubyn

  3. #13
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    La Monaca di Monza
    Preferisco raccontare la storia di questa donna, la ritengo più interessante.

    LA MONACA DI MONZA
    La storia di questa donna è una tragedia ripresa nel libro del Manzoni “I promessi sposi”, il suo nome vero era Marianna de Leyva y Marino, divenuta poi nota come Suor Virginia Maria, la monaca di Monza.

    Marianna era figlia del Conte di Monza Martino de Leyva y de la Queva Cabrera, questi obbligo la figlia ad entrare nell’ordine delle Benedettine(San Benedetto) diventando quindi Suor Virginia.


    Suor Virginia diede scandalo per una relazione d’amore avuta con il Conte Gian Paolo Osio, da tale relazione né nacquero due figli. il Conte Osio al fine di nascondere la verità su tutto questo, uccise o fece uccidere i testimoni di quella relazione. Per tali motivi venne scoperto processato e condannato a morte in contumacia in seguito venne assassinato da un suo presunto amico.


    A seguito di tali fatti, L’Arcivescovo Federico Borromeo ordinò un processo canonico nei confronti di Suor Virginia Maria, in quel processo venne condannata ad essere murata viva per 13 anni nel convento-ritiro di Santa Valeria, la suora veniva nutrita attraverso un buco nel muro, da dove gli si passava il cibo. Sopravvisse alla pena inflittagli e venne liberata, ma non lasciò mai il ritiro Santa Valeria, dove mori in data 17 Gennaio 1650.


    La storia di Marianna de Leyva è comune alla storia di tante donne del passato, le quali per imposizione della propria famiglia, del Padre o della Madre a volte addirittura dei fratelli, venivano rinchiuse in conventi, al fine di “toglierle di mezzo” per odio, rancori o motivi ereditari.


    Nel libro “I Promessi Sposi”, l’autore ha di fatto cambiato i nomi ai protagonisti e alla composizione delle famiglie, facendo diventare Marianna de Leyva(Suor Virginia Maria) Suor Gertrude ed il Conte Gian Paolo Osio suo amante Egidio, il resto della storia è rimasto integro.


    Marianna de Leyva y Marino, nacque a Milano il 04 Dicembre 1575 e morì a Monza nel Convento-ritiro Santa Valeria come Suor Virginia Maria il 17 Gennaio 1650.


    Non si è stati in grado di accertare se l’obbligo imposto dal padre alla sua entrata in convento, fosse dovuto alla relazione intrapresa con il Conte Osio (osteggiata dal padre) o ad altri motivi.

    Personalmente preferisco credere ad una storia d’amore fortemente osteggiata e finita in tragedia, ma lascio spazio alla fantasia del lettore sull'inizio della storia ed il suo finale.
    Essere vivi e basta, non è impresa da poco.

  4. #14
    Moderatrice Società e Culture
    Points: 9,845, Level: 14
    Level completed: 50%, Points required for next Level: 705
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupRecommendation Second ClassCreated Album picturesCreated Blog entry
    L'avatar di Mariagrazia1991
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Genere
    Femmina
    Località
    Andria
    Messaggi
    1,605
    Punteggio
    9,845
    Livello
    14
    Credits
    60,842
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    45
    Ringraziato 44 Volte in 31 Post
    Inserzioni Blog
    84

    I miei social

    Segui Mariagrazia1991 su Twitter Segui Mariagrazia1991 su Facebook
    Dov'è la differenza da quella raccontata da Nonnamancata?
    Liberi, ma senza via d'uscita.
    Siamo Figli di madri vergini e padri artigiani . . .
    "Se è vero che siamo nelle mani di Dio
    speriamo che non applauda" ...

  5. #15
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    Magari leggendo meglio qualche differenza la trovi, comunque eccotene qualcuna:

    La storia e quasi la stessa, le uniche differenze sono:


    1)La monaca di monza non si chiamava Gertrude questo nome glielo diede Manzoni nel suo libro, si chiamava Suor Virginia Maria (obbligata al convento prese il nome di sua madre morta di peste).

    2)Non vennero affatto arrestati, il Conte Osio si rifugiò a Milano da i nobili Taverna, venne ucciso da questi per motivi politici, non per la taglia. La sua testa venne portata al governatore Spagnolo Fuentes. Infatti nel processo a suo carico venne condannato a morte, ma era contumace(assente e ricercato)


    3)Il Conte Osio fu ucciso a bastonate dai Taverna, non dalla giustizia di allora né dalla chiesa.


    4)Il Conte Osio non fu torturato e non gli tagliarono nessuna mano, né fu ucciso dalla Legge di allora.


    5)L’Arcivescovo Borromeo ordino il processo canonico solo per Suor Virginia Maria e ne decreto la sua definitiva condanna.


    Suor Virginia Maria sopravvisse a 13 anni di “murata viva” poi nel 1622 fu liberata, ma non lascio mai quel posto sino alla sua morte. Casa delle Convertite di Santa Valeria in Milano. Era un ritiro inospitale per tentare di redimere le exprostitute.

    Con questo non cè nessuna disputa con nessuno, ho solo voluto affermare che gli atti di quel processo letti da nonnamancata, non sono seri. Non che i suoi post non lo fossero, spero avere chiarito.
    Essere vivi e basta, non è impresa da poco.

  6. #16
    Moderatrice Società e Culture
    Points: 9,845, Level: 14
    Level completed: 50%, Points required for next Level: 705
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupRecommendation Second ClassCreated Album picturesCreated Blog entry
    L'avatar di Mariagrazia1991
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Genere
    Femmina
    Località
    Andria
    Messaggi
    1,605
    Punteggio
    9,845
    Livello
    14
    Credits
    60,842
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    45
    Ringraziato 44 Volte in 31 Post
    Inserzioni Blog
    84

    I miei social

    Segui Mariagrazia1991 su Twitter Segui Mariagrazia1991 su Facebook
    Sarà come dici tu, ma che siano seri o no non credo spetti a te dirlo.
    Liberi, ma senza via d'uscita.
    Siamo Figli di madri vergini e padri artigiani . . .
    "Se è vero che siamo nelle mani di Dio
    speriamo che non applauda" ...

  7. #17
    Utente Leggenda
    Points: 1,445, Level: 5
    Level completed: 79%, Points required for next Level: 105
    Overall activity: 99.9%
    Achievements:
    Created Blog entry1000 Experience Points3 months registered

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Genere
    Maschio
    Località
    Alessandria (Piemonte)
    Messaggi
    1,154
    Punteggio
    1,445
    Livello
    5
    Credits
    38,520
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    32
    Ringraziato 137 Volte in 120 Post
    Inserzioni Blog
    2
    Guarda che a Me non spetta niente, questi sono i fatti riportati dalla storia. Si vede che le fonti di allora erano diverse.
    Comunque sia va bene cosi.
    Essere vivi e basta, non è impresa da poco.

  8. #18
    Moderatrice Salottino
    Points: 1,552, Level: 6
    Level completed: 1%, Points required for next Level: 598
    Overall activity: 41.0%
    Achievements:
    Overdrive3 months registeredCreated Album pictures1000 Experience Points
    L'avatar di nonnamancata
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Genere
    Femmina
    Località
    siciliana di origine, abito nella bergamasca da circa 40 anni
    Messaggi
    3,301
    Punteggio
    1,552
    Livello
    6
    Credits
    18,177
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    358
    Ringraziato 360 Volte in 285 Post
    Citazione Originariamente Scritto da Melpi Visualizza Messaggio
    Guarda che a Me non spetta niente, questi sono i fatti riportati dalla storia. Si vede che le fonti di allora erano diverse.
    Comunque sia va bene cosi.
    Ed a quali fonti illuminate ti saresti abbeverato per inondarci con la luce delle tue rivelazioni? Quale storia? quella che hai trovato spigolando sul web su una miriade di ricostruzioni postume raccogliticce e fantasiose? Stai sostenendo che sono più vere le "ricostruzioni" fatte secoli dopo, anche se più attraenti, che non i documenti contemporanei dei fatti accaduti? Chi ti dà l'autorità di definire poco seri dei documenti originali, sei uno storico? Melpi, ma che dici! E sì, Gertrude è il nome dato dal Manzoni, e allora? Sarò padrona di chiamarla con il nome con cui è conosciuta, per chiarezza!
    Comunque il tuo è un chiaro tentativo di provocazione senza costrutto, per cui
    lascerò cadere l'argomento, ora, ed in qualsiasi post qualora io riscontri che i tuoi siano interventi tendenziosi e fuor di luogo.Le sceneggiate non mi piacciono,e non presterò il fianco perchè tu me ne faccia oggetto. Spero di essere stata chiara.
    Grazie per il sostegno, Mariagrazia
    «L’ironia è la dipendenza peggiore in assoluto. Altro che l’eroina. Non esiste impresa più disperata che cercare di abbandonare l’ironia, il bisogno profondo di intendere una cosa e il suo contrario, di essere in due posti nello stesso istante, di sfuggire alla catastrofe dei significati inequivocabili»
    Edward St.Aubyn

  9. #19
    Amministratore
    Points: 134,549, Level: 52
    Level completed: 39%, Points required for next Level: 3,201
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupRecommendation First ClassVeteranCreated Album pictures
    L'avatar di Delo
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Genere
    Maschio
    Località
    Foligno, Italy
    Messaggi
    8,330
    Punteggio
    134,549
    Livello
    52
    Credits
    833,265
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    153
    Ringraziato 241 Volte in 163 Post
    Inserzioni Blog
    24

    I miei social

    Segui Delo su Google+
    Intervengo dopo 3 pagine di discussione: nata come interessantissima testimonianza, si è trasformata in discussione privata degenerando in un qualcosa di totalmente inutile per la community.

    Detto questo mi pare di notare che si stia creando una sorta di "cordata" contro un utente (moderatore) del forum, e questo non è tollerabile.

    A breve provvederò a eliminare tutti i post inutili lasciando solo quelli utili ai fini della discussione

  10. I seguenti utenti 4 ringraziano Delo per questo utile contributo

    arcoefreccia (14-01-2014),BostonCeltics (13-01-2014),Joshh (13-01-2014),nonnamancata (13-01-2014)

Articoli consigliati
Permessi di Scrittura
  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •