+ Rispondi alla Discussione
Pagina 3 di 14 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 138
  1. #21
    Utente Irriducibile
    Points: 52,775, Level: 33
    Level completed: 1%, Points required for next Level: 3,275
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupVeteranCreated Album picturesCreated Blog entry
    L'avatar di Alis
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Genere
    Femmina
    Località
    sulle colline verdi
    Messaggi
    6,460
    Punteggio
    52,775
    Livello
    33
    Credits
    112,630
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Inserzioni Blog
    52
    Ehm , scusate , ma io mi sono persa hahahah
    Alla fine il succo del discorso qual'e??
    perche' io mica l'ho capito n'e
    Di solito questi discorsi che sfiorano la filosofia, mi interessano tantissimo.
    Ma non riesco a capire di cosa state parlando.
    Ho provato a dare un piccolo intervento ma poi mi sono eclissata perche' non capivo..
    e non penso di essere l'unica.
    Ho capito che si parla di donne, di femminilita', ( fino a qui ci sono arrivata ) ma non riesco a capire quale domanda ci si sia posta e quale sia stata l'evenutale risposta.
    Illuminatemi vi prego

  2. #22
    Utente mitico
    Points: 5,688, Level: 11
    Level completed: 13%, Points required for next Level: 962
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupCreated Album picturesCreated Blog entryTagger First Class
    L'avatar di the royal
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Genere
    Maschio
    Località
    Sono di una localita' che e' stata rovinata. Stop.
    Messaggi
    598
    Punteggio
    5,688
    Livello
    11
    Credits
    43,050
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Inserzioni Blog
    39
    Approfondimenti
    Citazione Originariamente Scritto da NX01 Visualizza Messaggio
    TheRoyal, ho provato ad interpretare il Tuo pensiero, il mio era un tentativo,
    Chi si compiace di qualcosa ne partecipa, e io nelle Tue parole ho colto una partecipazione al genio femminile,
    La tua interpretazione, NX01 e' stata esatta, non solo, partecipazione, ma ammirazione della condizione femminile: una realta' con una marcia in piu'
    rispetto a quella maschile.

    Citazione Originariamente Scritto da Alis Visualizza Messaggio
    Alla fine il succo del discorso qual'e??


    Ma non riesco a capire di cosa state parlando.
    Vedo, Alis, di illustrare meglio lo spirito di questa discussione, il quale , peraltro, mi sembra emergere dal post di apertura.

    Il fondamento della discussione, avrebbe dovuto risiedere, secondo l'impostazione che io avevo tentato di conferirle, nel fatto che la donna, proprio per ragioni endogene e costitutive, sia portatrice di atteggiamenti e modi di proporsi, che se vengono da lei valorizzati, diventano il lasciapassare determinante per affermarsi in tutti i campi della realta'.
    Affermarsi nel senso piu' sano ed autentico del termine.

    La discussione avrebbe dovuto intitolarsi cosi': Se una donna e' superiore, cioe' fa' emergere il proprio protagonismo innato, domina il mondo, ma se un uomo e' superiore, anche se con tutti i possibili meriti, il mondo deve conquistarselo.

    Ma il titolo sarebbe stato troppo lungo.

    Che poi la donna eserciti il ruolo di madre di famiglia, questa circostanza non viene sminuita e stereotipata da me e suppongo da tante altre persone.

    Certamente, nel mondo attuale, potrebbe sembrare a taluni un atteggiamento superato il fatto che un uomo disquisisca sulla realta' femminile.

    Ma allora io dico: se noi togliamo alla relazione dialettica tra uomo e donna
    la constatazione di una superiorita' femminile, con che cosa ci troveremmo ad avere a che fare?

    O ci troveremmo ad avere a che fare con una realta' massificata, dove le personalita' maschili e femminili vengono annientate da una visione fredda e meccanica delle prerogative, oppure ci imbatteremmo, e credo che ora si' che il rischio sarebbe veramente concreto, in una situazione in cui l'uomo, non considerando piu' quella grazia femminile cosi' consona a lei, prenderebbe lo spunto per esercitare il vero maschilismo, e cioe' il non riconoscere alla donna la propria felice condizione relegandola moralmente ad una presenza anonima subalterna ed indifferente.

    Credo sia questo, il tema conduttore della discussione che a mio avviso, rappresenta la rampa di lancio di argomentazioni per le donne e per la loro assolutamente isindacabile affermazione.

    Se mi consenti, Alis, io credo, come uomo, di essere stato semplicemente femminista.

  3. #23
    Utente veterano
    Points: 3,819, Level: 9
    Level completed: 19%, Points required for next Level: 731
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    Social1 year registeredTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di bring
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    435
    Punteggio
    3,819
    Livello
    9
    Credits
    13,330
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Ciò che contraddistingue gli uomini dalle donne è il sesso,e
    trovo illogico che le donne non riescono ad ottenere gli stessi diritti dell'uomo in tutti i settori della società,anche se sono stati fatti dei "passi da gigante" per l'emancipazione femminile.
    Quante volte abbiamo visto uomini,oppure donne,fare delle cose bruttissime,che in una società civilmente evoluta non dovrebbero esistere?
    Io credo che ogni cosa è relativa,e che le differenze sostanziali bisogna andare a cercarle in situazioni che attingono in senso stretto alla differenza sessuale tra le due tipologie di individui,quali ad esempio che le donne hanno la possibilità di portare in grembo i loro bambini,e così via di seguito.
    Non credo che sia giusto dire che le donne sono stravaganti,in quanto ci sono donne molto,molto sobrie,che odiano la stravaganza,e viceversa,uomini,molto,molto stravaganti.
    Stesso discorso vale per il portamento,in quanto ci sono uomini molto effeminati,e donne dal temperamento molto mascolino.
    A me piacciono moltissimo le donne che mi piacciono,perchè mi sento fortemente attratto da loro,ma poi cos'altro posso dire?
    Come ripeto,le donne hanno un corpo differente dai maschi(e non dite che non è vero,perchè direste una bugia )e maturano le loro scelte in un modo differente dagli uomini.

  4. #24
    Utente Irriducibile
    Points: 52,775, Level: 33
    Level completed: 1%, Points required for next Level: 3,275
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupVeteranCreated Album picturesCreated Blog entry
    L'avatar di Alis
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Genere
    Femmina
    Località
    sulle colline verdi
    Messaggi
    6,460
    Punteggio
    52,775
    Livello
    33
    Credits
    112,630
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Inserzioni Blog
    52
    Citazione Originariamente Scritto da the royal Visualizza Messaggio



    Il fondamento della discussione, avrebbe dovuto risiedere, secondo l'impostazione che io avevo tentato di conferirle, nel fatto che la donna, proprio per ragioni endogene e costitutive, sia portatrice di atteggiamenti e modi di proporsi, che se vengono da lei valorizzati, diventano il lasciapassare determinante per affermarsi in tutti i campi della realta'.
    Affermarsi nel senso piu' sano ed autentico del termine.

    La discussione avrebbe dovuto intitolarsi cosi': Se una donna e' superiore, cioe' fa' emergere il proprio protagonismo innato, domina il mondo, ma se un uomo e' superiore, anche se con tutti i possibili meriti, il mondo deve conquistarselo.

    Ciao ROyal.

    Quoto solo questo per ora , per non mettere troppa carne sulla brace.
    Da quanto scrivi io capisco che la donna si afferma nel Mondo grazie al suo essere nata donna, ovvero bella, sexy, profumata, carica di charme, etc...
    e se usa queste " armi" arriva ovunque.
    Cosa che invece sostieni non accada per l'uomo.

    Tutto questo discorso a me sembra alquanto maschilista altro che femminista.
    Ti cito una delle donne piu' straordinarie al Mondo: Madre Teresa di Calcutta . Non e' bella, non ha fascino, non e' sexy, ma e' una grandissima donna che si e' "affermata" nel mondo grazie a cio' che non si vede, il suo lasciapassare e' stato il Cuore.

    Leggere questa tua frase: "sia portatrice di atteggiamenti e modi di proporsi, che se vengono da lei valorizzati, diventano il lasciapassare determinante per affermarsi in tutti i campi della realta'." mi fa' pensare ad una donna senza scrupoli, che usa il proprio corpo per fare carriera, che finisce caso mai a letto con chi capita , pur di affermarsi.
    Davvero tutto tranne che un discorso "femminista".



    Sostieni che "ma se un uomo e' superiore, anche se con tutti i possibili meriti, il mondo deve conquistarselo." ma siamo sicuri???
    Come dice Bring ci sono ancora settori dove le donne non vengono nemmeno calcolate, nonostante possano essere delle bellissime donne.

    E ricordiamoci che tutto questo discorso lo possiamo indirizzare ad alcuni paesi occidentali, perche' se ci spostiamo un attimo in Iran, un paese a caso, la bellezza della donna, il fascino, e tutto cio' che la rende donna, nemmeno si sa' cosa siano...

    Ciao
    Un sorriso

  5. #25
    Supermoderatrice - Moderatrice Notizie dal Mondo
    Points: 32,768, Level: 26
    Level completed: 13%, Points required for next Level: 2,282
    Overall activity: 17.0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupRecommendation Second ClassCreated Album picturesTagger First Class
    L'avatar di arcoefreccia
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Genere
    Femmina
    Località
    Milano
    Messaggi
    10,473
    Punteggio
    32,768
    Livello
    26
    Credits
    20,189
    Depositati
    8,117
    Ringraziamenti
    360
    Ringraziato 213 Volte in 179 Post
    Citazione Originariamente Scritto da the royal Visualizza Messaggio
    Gentilmente, Arco e freccia, cosa intenderesti per "paravento"?
    Ti ho risposto via pm

    Citazione Originariamente Scritto da Alis Visualizza Messaggio
    Leggere questa tua frase: "sia portatrice di atteggiamenti e modi di proporsi, che se vengono da lei valorizzati, diventano il lasciapassare determinante per affermarsi in tutti i campi della realta'." mi fa' pensare ad una donna senza scrupoli, che usa il proprio corpo per fare carriera, che finisce caso mai a letto con chi capita , pur di affermarsi.
    Davvero tutto tranne che un discorso "femminista".

    Sostieni che "ma se un uomo e' superiore, anche se con tutti i possibili meriti, il mondo deve conquistarselo." ma siamo sicuri???
    Valis, mi hai tolto le parole di bocca. In parte è questione di sottigliezze da vocabolario, come diceva NX qualche intervento fa, in parte è proprio un modo radicalmente diverso di intendere la questione.
    - I am not a queen, I am a khaleesi -

    Barman, sei pinte di birra e presto, il mondo sta per finire. Tieni il resto, hai dieci minuti circa per spenderli!


    Io sono una fan di DrJ!

    Fondatrice del Club delle Donne Superiori


  6. #26
    Utente mitico
    Points: 5,688, Level: 11
    Level completed: 13%, Points required for next Level: 962
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupCreated Album picturesCreated Blog entryTagger First Class
    L'avatar di the royal
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Genere
    Maschio
    Località
    Sono di una localita' che e' stata rovinata. Stop.
    Messaggi
    598
    Punteggio
    5,688
    Livello
    11
    Credits
    43,050
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Inserzioni Blog
    39
    Doppia risposta
    Citazione Originariamente Scritto da Alis Visualizza Messaggio

    Da quanto scrivi io capisco che la donna si afferma nel Mondo grazie al suo essere nata donna, ovvero bella, sexy, profumata, carica di charme, etc...
    e se usa queste " armi" arriva ovunque.


    Madre Teresa di Calcutta .


    " mi fa' pensare ad una donna senza scrupoli, che usa il proprio corpo per fare carriera,

    Sostieni che "ma se un uomo e' superiore, anche se con tutti i possibili meriti, il mondo deve conquistarselo." ma siamo sicuri???


    perche' se ci spostiamo un attimo in Iran,

    Alis, mi accingo a replicare al tuo puntualissimo intervento, ma prima premetto una mia piccolissima convinzione personale:

    questa discussione sta' assurgendo a livello dottrinario.

    Ho quotato cinque punti su cui focalizzare.

    Nel primo punto si fa' riferimento agli aggettivi in questione, ma ti preciso che quando io ho parlato del lasciapassare vincente femminile, in realta' intendevo qualcosa che va' oltre quegli aspetti medesimi.

    Mi riferivo a quell'alone di mistero e di magia che scaturisce da una donna, quando valorizzando il proprio modo di essere, gestisca le situazioni della propria vita.

    Nell' interazione uomo - donna, c'e' sempre una fortissima componente emotiva determinata dalla diversita' ed allo stesso tempo dalla complementarieta' delle due reciproche situazioni.

    Se un uomo inizia anche semplicemente a dialogare con un'altro, la tensione emotiva tra i due potrebbe essere nulla.

    Ma se un uomo ed una donna, compiono la stessa operazione, e' possibile che ci sia un aumento dell'emotivita'.

    Ora, Alis, per chiarire meglio questo concetto, devo prospettare la situazione dal punto di vista strettamente maschile.

    Noi uomini, e lo dico con linearita' discorsiva, senza voler creare particolari effetti, abbiamo una visione completamente diversa della bellezza femminile, rispetto al concetto che di bellezza femminile una donna potrebbe avere.

    E questo e' alla base di quella componente emotiva, che se gestita da una donna in modo avveduto, la porta a primeggiare.

    Quella che comunemente viene definita come bellezza, per noi e' una reazione emotiva che ci fa' propendere verso una certa persona indipendentemente dai canoni apparentemenrte estetici.

    Il lasciapassare vincente femminile, quindi, non e' una prorompenza immediata, ma un tono discreto e contemporaneamente indicatore di una personalita' interna interessante e rilevante.

    Fino al punto di muovere in noi uomini molti aspetti delle nostre potenzialita'.

    A mio avviso, questa riflessione e' anche una risposta al terzo punto del tuo intervento.

    Fare carriera: ma bisogna vedere, ad esempio ed in astratto, se un uomo reputa che quella persona che tenta l'ascesa debba o no fare carriera.

    Beninteso, ammesso che ci si trovi in una circostanza in cui la carriera femminile dipenda, ad esempio da competenze maschili.

    Se una donna gestisce sapientemente, lo induce a questo anche se il risultato potrebbe non essere scontato.


    Madre Teresa di Calcutta:una santa di fronte alla quale io mi inchino.
    Ma che ha impostato la propria opera al di sopra di preogative di affermazione:le piu' sane, beninteso.

    Ci sono pero' anche molti uomini santi.

    Ma non era questo il tema.

    Venendo al quarto punto mi sembra che un uomo, difficilmente possa usufruire di un avvantaggiamento emotivo nei suoi coinfronti che possa giocare in suo favore.


    L'Iran: non entro in una dimensione politica in cui i valori religiosi, abbiano preso il sopravvento al punto di condizionare la politica stessa.


    Citazione Originariamente Scritto da arcoefreccia Visualizza Messaggio

    In parte è questione di sottigliezze da vocabolario, come diceva NX qualche intervento fa, in parte è proprio un modo radicalmente diverso di intendere la questione.
    Certamente, Arco e freccia,ma le sottigliezze da vocabolario, sono proprio i termini che esprimono la differenza tra un contenuto e l'altro evidenziandone il nucleo preciso.

    E quindi i modi di intendere una questione determinano risposte e considerazioni diverse.

  7. #27
    Utente Irriducibile
    Points: 52,775, Level: 33
    Level completed: 1%, Points required for next Level: 3,275
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupVeteranCreated Album picturesCreated Blog entry
    L'avatar di Alis
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Genere
    Femmina
    Località
    sulle colline verdi
    Messaggi
    6,460
    Punteggio
    52,775
    Livello
    33
    Credits
    112,630
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Inserzioni Blog
    52
    Perdonami The Royal ma non ho capito nulla di cio' che volevi intendere e percio' mi viene davvero difficile risponderti.

  8. #28
    Utente mitico
    Points: 5,688, Level: 11
    Level completed: 13%, Points required for next Level: 962
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupCreated Album picturesCreated Blog entryTagger First Class
    L'avatar di the royal
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Genere
    Maschio
    Località
    Sono di una localita' che e' stata rovinata. Stop.
    Messaggi
    598
    Punteggio
    5,688
    Livello
    11
    Credits
    43,050
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Inserzioni Blog
    39
    Ulterore chiarimento
    Ciao, Alis, vedo di essere piu' incisivo.

    Mi sembra che tu constatassi che secondo il mio punto di vista una donna si affermerebbe quando usi la charme o facesse leva su molte prerogative connesse a questa sfera.

    E mi sembra che secondo te un uomo sarebbe subito colpito dall'apparenza, con conseguenti agevolazioni anche carrieristiche nei confronti della ipotetica donna in questione.


    Ecco, credo che non sia cosi' perche' quando io dicevo che se una donna valorizza se stessa domina il mondo ,intendevo dire che se valorizza il modo ad esempio di colloquiare, il modo di agire, il modo di interagire con le altre persone e certamente anche il modo di abbigliarsi, ebbene quella sarebbe la chiave vincente.

    Noi uomini, come dicevo proviamo attrazzione e compiacimento verso una donna non necessariamente se sbalorditi da abbigliamenti od atteggiamenti appariscenti, ma quando avvertiamo un senso di propensione verso la persona in questione che passa attraverso tutte quelle compionenti che ti dicevo.

    Forse per una donna, potrebbe invece essere facile pensare che noi aprissimo subito le porte del favoritismo quando fossimo colpiti da smaglianti apparenze visive.

    Per esempio: normalmente in una sfilata di moda, la modella, anche se indossa abiti sofisticati tende a muoversi con disinvoltura e sobrieta' proprio per valorizzare il pregio del capo indossato senza introdurre atteggiamenti forzati per forzatamente catturare l'emozione di chichessia.

    Mi sembra che ora, se riesamini il post in questione, dovrebbe tutto poter risultare piu' evidente.

  9. #29
    Mimosa
    Guest
    Citazione Originariamente Scritto da arcoefreccia Visualizza Messaggio
    No infatti, non ho trovato contraddizione in quanto scritto da royal.
    Più che altro un'interminabile lista di stereotipi che la dice altrettanto infinitamente lunga sulla visione che alcuni uomini hanno del mondo femminile (non mi interessa sapere se "alcuni" siano la maggioranza o la minoranza, non sto qui a discuterne).



    Non proprio royal.
    Mi meraviglio - ma il termine non è esatto, diciamo che resto un po' perplessa e dopo passo dalla perplessità alla noia nel giro di una manciata di secondi - di come nel 2010 ancora si possano sentire discorsi così tanto maschilisti. Spero tu non la prenda sul personale, non vuol essere un offesa alla persona ma un constatare quanto certi pensieri siano ancora tanto radicati nell'immaginario collettivo maschile, per cultura o per tradizione o per abitudine o non so per cos'altro.
    Donna e abito indossato - e vabbè.
    Donna con cagnolino al guinzaglio e vistosi occhialoni da sole - non oso pensare a chissà quali pensieri jet set si scatenino nell'uomo che le cede il post con così tanta cortesia.
    Donna che indossa un gioiello e risplende di luce - gioiello che le avrà regalato chissà quale facoltoso uomo ed in cambio di cosa? Mah.
    Donna intellettuale che dibatte a tavolino - mamma mia chissà come sarà abituata a tener testa in altri contesti.
    Perdonami, ma io fra le righe e nemmeno così tanto nascosto, ci ho letto questo. Sarò ben felice di sbagliarmi
    Brava - ti quoto. E' anche stato il mio primo pensiero perchè non ho visto l'essere umana in questi stereotipi. Siccome la donna deve comportarsi in un certo modo per "guadagnare" l'attenzione dell'uomo.

  10. #30
    Utente mitico
    Points: 5,688, Level: 11
    Level completed: 13%, Points required for next Level: 962
    Overall activity: 0%
    Achievements:
    SocialYour first GroupCreated Album picturesCreated Blog entryTagger First Class
    L'avatar di the royal
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Genere
    Maschio
    Località
    Sono di una localita' che e' stata rovinata. Stop.
    Messaggi
    598
    Punteggio
    5,688
    Livello
    11
    Credits
    43,050
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Inserzioni Blog
    39
    Ancora sviluppi
    Citazione Originariamente Scritto da Mimosa Visualizza Messaggio
    Brava - ti quoto. E' anche stato il mio primo pensiero perchè non ho visto l'essere umana in questi stereotipi. Siccome la donna deve comportarsi in un certo modo per "guadagnare" l'attenzione dell'uomo.
    Ciao, Mimosa e felice che ci sii anche tu.

    Spero, tra l'altro che Alis abbia avuto modo di vagliare l'approfondimento di cui sopra, in modo che lo sviluppo possa proseguire nel modo piu' completo possibile.

    Consentimi, Mimosa, ma io adesso quoto te perche' a mio avviso, nella tua considerazione che a sua volta fa' eco ad Arco e freccia, ci sarebbe una sfocatura.

    Che e' questa.

    Secondo la tua valutazione, io considererei l'appariscenza femminile come il lasciapassare della donna, trascurando la dimensione umana.

    Ma se mi permetti, e' proprio questa la sfocatura oggetto del nostro colloquio: l'appariscenza , secondo me e' componente costitutiva dell'umanita' e dell'affermazione femminile.

    Parallelamente ad altri aspetti come l'impegno familiare con tutte le sue implicazioni, fino ad arrivare alle vette di Madre Teresa di Calcutta che e' andata oltre queste prerogative in un'opera segnata dalla Divinita'.

    Ben venga, Madre Teresa, dal momento che vi si e' fatto riferimento.

    Certamente mi si obiettera' che Madre Teresa, non abbia fatto leva su quelle dimensioni.

    Benissimo.

    Ed una donna puo' scegliere l'ambito della propria realizzazione ferme restando le proprie prerogative fornitele dalla natura.

    Mi dici, mi dite, stereotipi maschili, solo un certo modo di vedere la donna.

    Ma questi cosiddetti stereotipi, che a mio giudizio non lo sono, ma questo non conta, (il mio giudizio), sono le vie che una donna puo' percorrere.

    Con intelligenza, equilibrio, personalita', cultura.

    Realta' unite a tutti gli altri valori.

    Quindi se si esaminano i passaggi precedenti, emerge la realta' di una donna molteplicemente protagonista.

    Direi che le attribuzzioni di maschilismo vengano a decadere.

Tag per Questa Discussione
Articoli consigliati
Permessi di Scrittura
  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •