Visualizza Feed RSS

bridge

Definizione di torneo, omologazione, tipologia e autorizzazioni

Valuta Questa Inserzione
Di , 27-02-2009 alle 18: 14 (3738 Visite)
Definizione di torneo, omologazione, tipologia e autorizzazioni

Art.1 - Definizione

Con la definizione di "Torneo" si intendono tutte le manifestazioni bridgistiche che, nel
rispetto delle norme federali, prevedano un confronto ed un raffronto fra i partecipanti,
un'iscrizione, a qualsiasi titolo versata, una graduatoria ed eventuali premi, questi ultimi di qualsiasi genere essi siano.
I tornei possono essere organizzati solamente dalla FIGB, dagli Affiliati, dagli Organizzatori
Federali e da Enti a ciò espressamente autorizzati dalla FIGB.
I tornei sono organizzati nel rispetto delle normative federali e in particolare di quelle dettate dal presente Regolamento, il cui mancato rispetto costituisce integrazione della fattispecie della infrazione disciplinare.

Art.2 - Patrocinio
Tutti i tornei organizzati dagli Affiliati, dagli Organizzatori Federali e dagli Enti autorizzati
hanno il patrocinio della FIGB e si intendono svolti sotto la sua egida e nel rispetto delle sue normative.

Art.3 - Omologazione
Il Collegio Nazionale Gare, constatata la regolarità dello svolgimento dei tornei nel rispetto delle normative, verificato l'avvenuto pagamento della tassa federale, ne delibera l'omologazione.
L'omologazione del Torneo costituisce il momento del suo riconoscimento, a cui consegue la convalida dei risultati e l'attribuzione dei punteggi federali ai partecipanti che ne hanno acquisito il
diritto a seguito del piazzamento ottenuto.
La mancata omologazione non consente la convalida dei risultati e l'attribuzione dei punteggi federali ai partecipanti, ma non esonera l'organizzatore dal versamento della quota federale, fatti sempre e comunque salvi gli aspetti disciplinari.

Art.4 - Tassa Omologazione Tornei
Il Consiglio Federale determina annualmente, a valere per la stagione successiva, la Tassa
Omologazione Tornei, differenziandola, ove lo ritenga opportuno, a seconda della classificazione,della tipologia dei tornei, del montepremi etc.
L'organizzatore del torneo è tenuto a versare la Tassa Omologazione Tornei contestualmente alla trasmissione alla Segreteria del referto arbitrale e dei risultati, nei termini previsti dalle normative federali.

Art.5 - Principio della conservazione del risultato
Il Collegio Nazionale Gare, ove riscontri carenze di carattere tecnico-organizzativo che, pur non inficiando la validità del Torneo, non ne consentono l'omologazione nella categoria della sua enunciazione, lo omologa nella categoria immediatamente inferiore per la quale siano stati rispettati tutti i requisiti.

Art.6 - Tipologia
I tornei possono essere individuali, a coppie e a squadre.
I tornei a coppie e a squadre possono essere altresì contraddistinti in base alle caratteristiche dei partecipanti in.

a. open, liberi a tutti i tesserati agonisti e ordinari
b. riservati a formazioni femminili
c. riservati a formazioni miste
d. riservati ai soci dell’affiliato

Tutti i tornei possono ancora essere contraddistinti in base a caratteristiche anagrafiche dei
partecipanti in:

a. cadetti
b. juniores
c. seniores

Tutti i tornei possono infine essere contraddistinti in base alle caratteristiche tecniche dei
partecipanti in:

a. allievi Scuola Bridge
b. giocatori Non Classificati
c. giocatori di III categoria
d. giocatori di II categoria

Art.7 - Classificazione
I tornei in base alle caratteristiche tecnico-organizzative sono contraddistinti dalle seguenti classificazioni determinate dal Consiglio Federale:

a. tornei societari;
b. tornei federali;
c. tornei regionali;
d. tornei nazionali;
e. tornei internazionali;
f. tornei speciali e particolari;
g. tornei simultanei.

Nei tornei indicati nel precedente comma dalla lettera c) alla lettera e), ove non previsto in contemporanea all'Open uno specifico torneo riservato alle Signore, dovrà essere estrapolata da quella generale una classifica delle formazioni composte da Signore.
I tornei speciali e particolari indicati alla lettera f) del precedente primo comma sono quelle gare che la FIGB si riserva di organizzare.
I tornei simultanei indicati alla lettera g) del precedente primo comma sono organizzati
solamente dalla FIGB, anche in collaborazione con la E.B.L. e la W.B.F.
Per i tornei di cui alle lettere f) e g) di cui ai precedenti commi saranno determinate dal
Consiglio Federale e comunicate, di volta in volta, attraverso apposite circolari, date, modalità di svolgimento, quote di iscrizione e montepremi.

Art.8 - Autorizzazione
Per l'organizzazione dei Tornei Societari l'Affiliato non necessita di alcuna particolare
autorizzazione, ma è tenuto alla comunicazione del calendario al Comitato Regionale secondo le previsioni e le finalità previste dal presente Regolamento.
L'organizzazione di tutti gli altri Tornei necessita di una specifica autorizzazione.
Per i Tornei Federali l’autorizzazione è rilasciata dal Presidente del Comitato Regionale di competenza che deve verificare il possesso da parte dell'organizzatore di tutti i requisiti, con particolare riferimento alla idoneità della sede di gara e alla esistenza di adeguati strumenti tecnici e tecnologici, controllare l'adempimento di tutti gli obblighi e autorizzare il calendario.
Per gli altri Tornei l'autorizzazione è rilasciata dalla Commissione Federale sulla base della
dichiarazione di conformità rilasciata dal Presidente del Comitato Regionale competente che, oltre a rilasciare parere favorevole, deve verificare il possesso da parte dell'organizzatore di tutti i requisiti e l'adempimento da parte di questi di tutti gli obblighi e che inoltre deve osservare il
rispetto dei vincoli territoriali e temporali, nonché i limiti qualitativi e quantitativi previsti dal presente Regolamento. L'autorizzazione deve essere in ogni caso ratificata dal Consiglio Federale e
consente l'inserimento della gara nel Calendario Sportivo.
La Commissione Federale può espletare in ogni caso tutte le indagini che ritiene adeguate e opportune anche in presenza di parere favorevole del Presidente del Comitato Regionale.
L'autorizzazione può essere rifiutata per motivi di opportunità e in caso di forza maggiore. La mancata autorizzazione deve essere comunicata all'interessato a mezzo raccomandata con ricevuta
4 di ritorno entro tre giorni dal provvedimento. Entro quindici giorni dal ricevimento l'interessato può
ricorrere al Consiglio di Presidenza della FIGB che deciderà insindacabilmente.
L'autorizzazione non può essere concessa in caso di esistenza di posizioni di morosità del
richiedente nei confronti della FIGB, dei suoi Affiliati e Tesserati e comunque in qualunque caso di esistenza di morosità pregresse relative alla medesima manifestazione, sino all'avvenuta soddisfazione integrale.

Art.9 - Domanda
Le domande devono essere inoltrate al Comitato Regionale di competenza e devono contenere:

a. l'indicazione specifica del possesso dei requisiti organizzativi di cui al successivo art.12;
b. l'impegno all'adozione e l'indicazione del possesso dei requisiti tecnici di cui al successivo
art.23;
c. il programma della manifestazione;
d. la locandina e gli eventuali impianti per la pubblicazione su Bridge d'Italia;
e. l'impegno a versare la tassa omologazione tornei e a trasmettere alla segreteria Federale il referto arbitrale e i risultati nei termini prescritti.
Alla domanda deve essere allegata l'attestazione del versamento della tassa di prenotazione,
nonché del corrispettivo per la pubblicazione su Bridge d'Italia, rilasciata dall'istituto di credito che l'ha effettuata e di cui ai successivi artt.12 e 27.

Art.10 - Programma

Il programma del torneo deve contenere:
a. l'indicazione dell'organizzatore responsabile;
b. l'indicazione del responsabile dei conteggi;
c. la denominazione della manifestazione;
d. l'indicazione degli eventuali Sponsor;
e. la classificazione e la tipologia del torneo;
f. l'indicazione della sede e della data di svolgimento;
g. l'indicazione della quota di iscrizione;
h. l'indicazione del termine di chiusura delle iscrizioni;
i. l'indicazione del numero massimo dei partecipanti, se previsto;
j. l'indicazione del montepremi complessivo al netto delle imposte e il numero complessivo delle
formazioni premiate;
k. la descrizione dettagliata del montepremi e l'indicazione degli eventuali premi d'onore;
l. l'indicazione del calendario orario delle sessioni di gioco;
m. l'indicazione della formula e del sistema adottati;
n. l'indicazione del numero delle smazzate giocate per sessione e per turno;
o. l'indicazione del tempo e del luogo della premiazione;
p. l'indicazione dell'adozione del Codice di Gara e dei Regolamenti della FIGB;
q. l'indicazione del Presidente la Giuria, ove necessaria.
La Commissione Federale può richiedere integrazioni o rettifiche al Programma, subordinando l'autorizzazione del Torneo alla loro realizzazione.

Art.11 - Tassa di prenotazione
La Tassa di prenotazione deve essere versata alla Segreteria Federale tramite bonifico bancario e il suo importo verrà detratto dall'importo complessivo della Tassa di Omologazione di cui al precedente art.4.
Nel caso in cui per una qualsiasi ragione, salvo casi di forza maggiore, legati ad eventi
straordinari, il Torneo venisse annullato e non venisse effettuato la Tassa di prenotazione verrà incamerata dalla FIGB.
La tassa di prenotazione è determinata annualmente dal Consiglio Federale in misura
differenziata in considerazione della classificazione dei Tornei.

Invia "Definizione di torneo, omologazione, tipologia e autorizzazioni" a Facebook Invia "Definizione di torneo, omologazione, tipologia e autorizzazioni" a Twitter Invia "Definizione di torneo, omologazione, tipologia e autorizzazioni" a Google

Categorie
Non Categorizzato

Commenti