Visualizza Feed RSS

laber

Anche l'ultima bandiera verrà ammainata

Valuta Questa Inserzione
Di , 19-10-2011 alle 02: 15 (2058 Visite)
Caro Blog,
ti voglio rendere partecipe della mio emozionante amarcord...
Spesso si afferma che gli uomini non hanno memoria dei propri primi anni di vita, ma non è così. Ovviamente non ricordiamo i pianti notturni fino ai 2 anni o le facce buffe dei nostri genitori mentre ci cambiano il pannolino , ma riusciamo comunque con anni di distanza ad associare antichi profumi e suoni ad ambienti o persone del nostro passato.

E' proprio di questo che ti voglio parlare. Voglio parlarti di un'associazione, non quelle costituite da più persone che si prefissano uno scopo, ma di un'associazione del mio cervello. Un collegamento tra il passato e il presente che mi ricorda periodi di cui non ho memoria.
Nel Luglio del 93 avevo 2 anni e non ricordo molto. Ricordo solo l'affetto di cui venivo quotidianamente servito e poco più... l'anno dopo a soli 3 anni ricordo di aver frequentato l'asilo e di aver pronunciato in un caldo Luglio del 94 la mia prima parola (In realtà non lo ricordo, ma l'insistenza col quale me lo hanno sempre ricordato mi ha fatto credere di poterlo ricordare ). Negli anni successivi, ho frequentato le varie scuole e sono diventato prima adolescente e poi ragazzo. Sono sempre stato accompagnato dalla mia famiglia e dagli amici (con alcuni solo per poco tempo, altri per periodi più lunghi) e ho raggiunto tutte le tappe che si programma un 20enne.
In tutto questo ho avuto un unico passatempo: Il mio amore per lo sport per il calcio per la Juve.

Da quando ho 2 anni tifo per la Juve e associo a lei un solo nome ALESSANDRO DEL PIERO.
Quando si è piccoli non si comprende il ciclo della vita. Ho sempre pensato che lui rimanesse sempre. Pensavo che fosse quello il suo spazio e la sua dimensione e che non potesse mai cambiare.
Ero sicuro di trovare sempre il suo nome nella distinta di gara e nel tabellino dei marcatori.
Crescendo e assistendo al ritiro di altri grandi comprendevo sempre di più che presto anche per la sua carriera ci sarebbe stata la parola fine. Ora so che quel momento sta per arrivare.
Non vedere più le punizioni del capitano, i gol alla Del Piero e il suo sorriso di fronte all'errore di un compagno mi chiude lo stomaco. Sapere che Alex non sarà più lì a prendersi le responsabilità di fronte agli errori, che non sarà più lì a difendere e a far crescere i suoi compagni mi fa piangere. E allora ritorno bambino...
Ricordo i suoi gol, le sue vittorie e i suoi record.
Ma non smetto di piangere...

Ora immagino il giorno dell'addio. Starò in preda al singhiozzo e alle lacrime per ore e guarderò l'evento come quel bambino che viene svegliato da un grande bellissimo sogno.

Forse è giusto così, è tempo di ammainare la bandiera e di dare ad altri bambini la possibilità di sognare.

Grazie Alex, grazie per avermi reso fiero di essere tuo tifoso prima che della Juve. Perchè non sarebbe così se all'interno non ci fossero persone come te!

Grazie Capitano!

Invia "Anche l'ultima bandiera verrà ammainata" a Facebook Invia "Anche l'ultima bandiera verrà ammainata" a Twitter Invia "Anche l'ultima bandiera verrà ammainata" a Google

Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di McQueen
    grande laber commovente

    comunque credo che rimarremo tifosi di Del Piero
    per sempre e sono sicuro che mai ci deluderà

    grazie Alex grazie per sempre
  2. L'avatar di janet
    Mannaggi Laber mi dispiace che il tuo dolore sia così cocente, ho parlato oggi con altri iuventini e per loro rientra in una filosofia di vita, magari Del Piero si farà un anno in America e tornerà come dirigente Iuve.

    Del resto si sa, che ci sono persone, come Boniperti che sono la squadra,più invisi ai tifosi di altre squadre, per questo per me sicuramente Maldini, è stato un personaggio di questo tipo.
    Molto bello in ogni caso l'articolo, ciao