Visualizza Feed RSS

L'oblio sul caos

Inchiostro di mattone

Valuta Questa Inserzione
Di , 08-09-2010 alle 19: 12 (633 Visite)
L'odore delle penne nuove
e il groviglio di parole.
Vivo perennemente
in quel sottile senso d'irrealtà.

Mi tormento le labbra
mentre pensieri di vigile fantasia
riempiono i salotti della mente.
Ci sei tu,
con le sottili parodie di vita.
Ci sono io,
sotto la pioggia che avrà fine.
Ci siamo noi
stesi sotto le stelle
a rilasciar interviste al vento.

Una mollettina trattiene
ciò che resta di noi.
Si piegano al tempo
i ricordi che sento.

Mi trascino le parole
che tardano nel cuore.
Sono senza vocazione...
e mi sento a metà.

Mariagrazia Zingaro

Invia "Inchiostro di mattone" a Facebook Invia "Inchiostro di mattone" a Twitter Invia "Inchiostro di mattone" a Google

Categorie
Poesie

Commenti