Vince il NO, la Scozia rimane nel Regno Unito


Vince il NO, Scozia rimane nel Regno Unito

La Scozia rimane nel Regno Unito. Vince il NO. Sulla scia dei risultati del referendum, chiudono in positivo le borse asiatiche: a Tokyo l’inidice Nikkei ha chiuso a 16.321,17 punti (+1,6 per cento), ai massimi dal 2007.

Altro effetto della vittoria del NO è la sterlina che vola, ha raggiunto i massimi contro l’euro dal mese di luglio 2012 a 0,7809.

In base ai dati definitivi del referendum,  i contrari all’indipendenza sono stati il 55,3 per cento.

Da sottolineare una affluenza record dell’84,6 per cento.

A Glasgow gli indipendentisti hanno ottenuto il 53 per cento, mentre nella capitale della Scozia, Edimburgo, il fronte del No ha vinto nettamente, con oltre il 61 per cento.

Da segnalare la grande affermazione del fronte seccessionista a  Dundee, dove il SI ha vinto con il 57,35 per cento dei voti.

In tutto anno votato 4.285.323 scozzesi, ovvero, come anticipato, l’84,6 per cento degli aventi diritto.

David Cameron ha espresso grande soddisfazione per il risultato del referedum ed ha potuto così tirare un sospiro di sollievo. Sull’altro fronte grandissima invece la delusione per gli indipendentisti.

Continua: Brexit: Gran Bretagna fuori dall’Ue, crollano le Borse





Lascia una risposta