Vegas nuovo presidente Consob

Designato il nuovo presidente Consob, Giuseppe Vegas milanese circa 60 anni con al passato una lunga esperienza come sottosegretario al  Ministero delle Economia e Finanze e successivamente come viceministro , ruolo che attualmente ricopre.  E’ stato eletto nelle liste del Pdl nel collegio piemontese di Novara e succede a Lamberto Cardia, l‘ attuale presidente Consob che adesso starà preparando le valigie per essere pronto per il nuovo incarico a cui è stato designato: presidente del gruppo Fs.

Vegas in precedenza è stato funzionario del senato e per un certo periodo anche docente di diritto presso la libera Università di Parma e quella di Roma. Molto stimato dall’ attuale ministro Giulio Tremonti ha scritto in precedenza diversi  lavori di finanza pubblica e contabilità di stato. Inoltre si preoccupa di seguire  tutte le manovre finanziarie e di bilancio e i principali provvedimenti collegati che hanno attinenza con la finanza : spesa sanitaria, pubblico impiego, federalismo, patto di stabilità interno.  Nella carriera politica ha ricoperto diversi incarichi : è stato sottosegretario di Stato, vice presidente della V commissione bilancio e programmazione economica, è stato membro della commissione parlamentare per le riforme costituzionali e della giunta per il regolamento, oltre che del gruppo di amicizia Italia Germania dell’ unione interparlamentare. 

La nomina a presidente Consob è arrivata poco tempo fa, quando il consiglio dei ministri ha ratificato la nomina dopo che il premier Silvio Berlusconi aveva preannunciato la sua elezione.  Il commento di Vegas dopo la nomina è stato che in effetti partire è un po’ come morire e tra l’altro non ha neanche espresso alcun parere su un emendamento che stava per essere votato in aula. Si è anche scusato con i presenti in Parlamento se qualche volta è stato duro nell’esporre le sue opinioni. Vegas ha anche ricevuto le congratulazioni del presidente della Camera, Gianfranco Fini che ha espresso profonda gratitudine nei confronti del neo presidente Consob. Auguri fatti anche da Schifani. Bersani ha elogiato la persona in grado di assumere qualunque incarico e di sicura professionalità, ma ha detto anche che è inadeguato transitare da un ruolo politico ad uno di garanzia. Critico anche Massimo Donadi dell’ Italia dei valori che non è d’accordo sul fatto che un personaggio politico, anche di primo piano, transiti in un ruolo di garanzia che è proprio delle authority. In questo senso il governo , secondo Donadi, dà espressione di come intende gestire la cosa pubblica e di quali personaggi dovrebbero garantire l’imparzialità. Anche Donadi riconosce comunque a Vegas innegabili qualità umane e professionali.  Critico anche Della Vedova sul fatto che il governo non sia stato in grado di scegliere un presidente Consob nei tempi stabiliti e che alla fine la scelta sia stata fatta su di un membro del governo

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica