Unicredit previsioni 2011-2012

In attesa di conoscere i risultati realizzati dal Gruppo Unicredit, in relazione al terzo trimestre dell’anno in corso, previsti per il prossimo 14 novembre dopo che saranno approvati dal Consiglio di amministrazione, l’istituto bancario italiano ha diffuso le primi stime da parte degli analisti.

E’ previsto un utile netto di 6 milioni di euro, in netto calo rispetto a quello registrato nello stesso periodo del 2010, un margine di intermediazione a 5,79 miliardi di euro e un risultato di gestione a 491 milioni di euro.

Se viene preso in esame l’intero anno 2011, gli analisti prevedono un utile netto pari a 1,96 miliardi di euro, in evidente ribasso rispetto ai 2,59 miliardi della stima precedente, con un utile per azione pari a 0,1 euro. Il margine di intermediazione dovrebbe crescere, toccando i 26,35 miliardi, mentre per il 2012 gli analisti stimano un utile netto in crescita a 2,7 miliardi di euro, con un utile per azione pari 0,14 euro.

Il prossimo 14 novembre, si attendono oltre i dati definitivi del terzo trimestre, anche eventuali novità in relazione all’aumento di capitale e alla presentazione del nuovo piano industriale.

Secondo gli analisti, l’aumento di capitale sembra ormai una decisione scontata, mentre per quanto riguarda l’entità della ricapitalizzazione, si fanno avanti diverse ipotesi: alcuni parlano di una ricapitalizzazione di 5 miliardi di euro, altri invece vanno oltre, spingendo le proprie stime fino a 7 miliardi di euro.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica