Ubi Banca utile trimestrale

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

Ubi Banca utile trimestrale

Ubi Banca ha archiviato il terzo trimestre dell’anno con un utile netto a 49 milioni di euro, in calo rispetto ai 63,2 milioni di euro registrati nello scorso anno.

Nei primi nove mesi dell’anno l’utile netto è risultato pari a 101,9 milioni di euro a fronte dei 222,8 milioni dell’analogo periodo del 2012.

Il margine d’interesse, sempre nei primi nove mesi, è sceso a 1.291,4 milioni rispetto ai 1.446,1 milioni del precedente esercizio.

Per quanto riguarda gli indici patrimoniali, la leva finanziaria risulta pari al 5,07% (superiore al minimo del 3%), il Core Tier 1 al 12,5%, il Tier 1 al 13,2% e il Total capital Ratio al 19,3%.

Nei primi nove mesi del 2013, Ubi Banca ha visto crescere le rettifiche di valore nette per deterioramento crediti a 576,6 milioni di euro, a fronte dei 494,7 milioni dello stesso periodo del 2012.

Le commissioni nette sono cresciute su base annuale dell’1,9% a 888,1 milioni di euro.

Il risultato dell’attività finanziaria è risultata pari a 168,5 milioni di euro rispetto ai 148,3 milioni del 2012, mentre gli oneri operativi sono diminuiti del 5,3%.

A fine settembre 2013 l’esposizione di Ubi Banca verso la Banca centrale europea risulta pari a 12 miliardi di euro.