Telecom perdita da 1,4 miliardi

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

telecom italia rosso primo semestre 2013

Telecom Italia chiude i primi sei mesi dell’anno con una perdita netta di 1,407 miliardi di euro, in seguito ad una svalutazione dell’avviamento per un totale di 2,2 miliardi di euro.

I ricavi sono calati del 2,7% a 13,76 miliardi di euro, il margine operativo lordo del 6,8% a 5,236 miliardi di euro mentre l’ebit scende del 13% a 353 milioni di euro.

L’indebitamento finanziario netto rettificato del gruppo delle telecomunicazioni è diminuito di 1,5 miliardi di euro a 28,813 miliardi rispetto a quanto registrato nel primo semestre del 2012.

Il comparto mobile ha segnato una flessione del 16,4% derivante soprattutto dai ricavi da servizi, in ribasso del 17,5%.

Telecom, secondo quanto espresso dal presidente del gruppo Franco Bernabè, ha confermato la volontà di volere procedere alla scorporo della rete.

A tal riguardo il consiglio di amministrazione ha valutato positivamente le decisioni dell’Agcom dello scorso 25 luglio riguardanti l’ammissibilità e la solidità del progetto.

Il tutto andrà avanti velocemente in quanto il gruppo delle telecomunicazioni ha annunciato l’intenzione di procedere nell’operazione, secondo quanto già comunicato lo scorso 30 maggio.