Tasi e Tari: stangata per famiglie meno abbienti

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

 Tasi e Tari: stangata per famiglie meno abbienti

Per le famiglie italiane il nuovo sistema di tassazione sui rifiuti e sulla casa sarà un vero salasso.

A lanciare allarme è la Federconsumatori che nell’imminenza della prossima scadenza per saldare il conto di Tasi e Tari, ha dato il via ad una indagine, con risultati pesanti per il portafoglio delle famiglie italiane.

In base ai dati contenuti nel rapporto, entro il mese di dicembre le famiglie italiane dovranno sborsare in media, per una rata della Tari ben 142 euro, a cui si andranno ad aggiungere 231 euro per la Tasi. Complessivamente un esborso medio di 373 euro.

Federconsumatori sottolinea inoltre che molto peggio andrà nelle città capoluogo di Regione, dove per una rata della Tari si dovranno sborsare 180 euro, mentre per la Tasi l’esborso medio sarà di 409 euro, per complessivi 589 euro.

Dall’indagine si evince inoltre che la nuova imposizione fiscale andrà a colpire maggiormente le  famiglie a basso reddito.

Infatti le carenti detrazioni previste per la Tasi su 5 milioni di abitazioni principali con un basso valore catastale, che con l’Imu non pagavano nulla grazie alla detrazione fissa di 200 euro e di 50 euro per ogni figlio sotto i 26 anni,  ora dovranno pagare.

Di male in peggio.