SONY licenzia 10 mila dipendenti

sony licenzia

Secondo le indscrezioni pubblicate sul quotidiano finanziario Nikkei, la Sony prevede di tagliare entro il prossimo anno ben 10.000 posti di lavoro, corrispondente a circa il 6% della sua forza lavoro.

Ricordiamo che il colosso della tecnologia ha reso noto, esattamente il 31 marzo scorso, le stime dell’esercizio dell’anno fiscale 2011-2012, evidenziando una perdita di 520 miliardi di yen, ovvero 5 miliardi di euro: si tratta del rosso più pesante mai registrato nella storia della compagnia.

I motivi principali delle forti perdite della Sony sono dovute al crollo delle vendite delle tv a cristalli liquidi.

Da sottolineare che con riferimento all’anno fiscale da poco concluso, Sony, Panasonic e Sharp prevedono un rosso per complessivi 17 miliardi di dollari.

Con riguardo al trimestre ottobre-dicembre, la Sony ha registrato una perdita di 159 miliardi di yen, corripondenti a 1,49 miliardi di euro.

Per adesso i vertici della compagnia della Playstation non hanno commentato la notizia dei prossimi licenziamenti, anche se a breve è comunque attesa una conferenza stampa del nuovo amministratore delegato Kazuo Hirai.

Da sottolineare che recentemente la Sony ha comunicato di aver venduto la sua unità chimica, e di aver avviato la fusione delle attività nel comparto degli schermi Lcd con Toshiba ed Hitachi.

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica