Rimborsi Iva per le imprese: pronti 2 miliardi


agenzia-entrate.49.jpg

Il governo è pronto a dare il via ai 2,2 miliardi che saranno destinati per pagare i rimborsi di crediti Iva, dando così una boccata d’ossigeno alle numerose imprese che hanno anticipato milioni di euro.

Il rimborso riguarderà oltre 11 mila partite Iva tra imprese, artigiani e professionisti.

L’erogazione sarà effettuata in due tranche, con la prima di 400 milioni che sarà pagata già nei prossimi giorni, mentre i restanti 1,8 miliardi saranno distribuiti a partire dalla seconda parte di maggio.

I pagamenti da tempo avvengono molto lentamente: basti pensare che 5 miliardi di rimborsi Iva richiesti nel 2010 ancora non sono stati saldati.

I tempi per i rimborsi infatti sono molto lunghi: le imprese aspettano almeno un anno per vedersi riconoscere i rimborsi, ed inoltre occorrono almeno altri sei mesi per ricevere il pagamento.

Con riferimento sempre all’anno di imposta 2010, sono state presentate oltre 62mila richieste di rimborso Iva, ma a gennaio 2012 ne erano state accolte soltanto 23mila.

Inoltre da risolvere al più presto la disparità di trattamento tra stato e contribuente per quanto riguarda interessi e sanzioni: nel caso in cui è lo Stato a dover rimborsare, corrisponderà un interesse del 2%, mentre se è il contribuente a pagare l’Iva a rate, si vedrà applicato un interesse del 4%, ed in caso di ritardo è applicata la sanzione del 30%, mentre ovviamente nulla è previsto per il fisco.

Continua: Fisco, partono i rimborsi per le imprese





Lascia una risposta