Rimbalzo delle borse europee

Dopo tre sedute negative che avevano pesato per oltre 4 punti percentuali sui maggiori indici europei, abbiamo una ripresa , o rimbalzo tecnico, dei listini europei. In particolare si erano fatti sentire i timori legati all’ affidabilità di alcuni stati sovrani europei, con l’ allarme che cresciuto nella notte, quando la società di rating standard’ s & Poor ha messo sotto osservazione il rating del Portogallo che probabilmente potrebbe subire un downgrade. Attualmente il rating per il debito a breve termine del paese portoghese è A-, e uindi se le notizie dovessero essere confermate avremo un giudizio negativo che coinvolgerà sia il debito a breve termine che quello a lungo termine del paese europeo.

I timori della vigilia sono però svaniti grazie alle ottime notizie provenienti dagli Stati Uniti, che hanno portato una ventata di ottimismo e fatto in modo di realizzare un rimbalzo tecnico sui maggiori listini azionari. Infatti il mercato del lavoro americano ha creato nell’ ultimo mese circa 93 mila posti di lavoro a fronte dei 70 mila che si attendevano gli analisti. Un discreto balzo in avanti si 23 mila unità che ha permesso di diffondere un sentiment positivo negli investitori di oltre oceano. Le buone notize sono proseguite con il dato sulle costruzioni americane, la cui crescita congiunturale si è attestata sullo 0,7 per cento, un dato migliore 0,4 che era stato previsto. Inoltre anche la produttività è risultata essere miglire delle attese, infatti lavoratori americani possono vantare nell’ ultimo trimestre una produttività di circa 2,3 punti percentuali in più rispetto al trimestre precedente. Un dato migliore di quanto previsto, visto che gli analisti aavevano stimato la produttività dell’ ultim otrimestre a 1,9 punti percentuali.

I dati migliori del previsto ed il buon andamento di Wall Street ha permesso alle borse europee di realizzare ottimi guadagni con in testa Madrid che ha superato abbondantemente i 4,5 punti percentuali. Anche l’ Ftse mib ha realizzato un più 2,41 per cento, e nel listino brillano sopratutto i titoli che più avevano perso nelle ultime sedute. Infatti unicredit recupera oltre 6 punti percentuali, ed anche fondiaria sai e fiat hanno ottimi rialzi, tutti superiori ai 4 punti percentuali.

Anche l’ Euro appare in ottima forma e supera la quota psicologica di 1,30 . Adesso è importante in settimana la tenuta di questo importante supporto è nel caso non vi fossero altri scossoni, anche derivanti dalla situazione debitoria di altri paesi europei l’ euro potrebbe rafforzarsi ulteriormente nei confronti del dollaro. A tal proposito l’ offerta di titoli di stato tedeschi è stata leggermente superiore alla domanda, e molti titoli sono rimasti invenduti. Del resto anche in Portogallo non si è riusciti a collocare l’ intera emissione e quindi il governo ha provveduto a rialzare i tassi di interesse per permettere l’ ingresso di nuovi investitori.