Riforma sul costo della benzina

prezzi-benzinaIl primo passo e’ stato fatto: il sottosegretario Stefano Saglia, l’Associazione dei consumatori e l’Unione dei petrolifera hanno firmato un protocollo d’intesa per le riforme nel settore energetico legato ai carburanti. Ad annunciarlo e’ lo stesso Saglia che annuncia importanti novita’ e accordi per contenere e regolamentare il costo della benzina e le pompe di benzina sul territorio nazionale: interessanti le proposte relative al prezzo massimo settimanale e l’eliminazione dei millesimi di euro dal prezzo

Punti principali dell’accordo di riforma del settore carburanti
– Raddoppieranno i distributori di benzina con il self service (dall’attuale 40% degli impianti all’80% sul territorio nazionale)
– Prezzo settimanale: aumento del prezzo del carburante per un massimo di una volta a settimana
– Spariranno i millesimi dal costo della benzina, arrotondando il prezzo al centesimo e non al millesimo di euro
– Riduzione degli impianti del 30%: dagli attuali 24 mila ai futuri 15-16 mila

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica