Ricavi per gli annunci pubblicitari on line 2011


Secondo il rapporto dell’ Interactive Advertising Bureau, nel primo trimestre 2011, i ricavi per gli annunci pubblicitari on line, ammontano a 7,3 miliardi di dollari, stabilendo un nuovo record e segnando un 23% in più rispetto allo stesso periodo del 2010.

Sempre lo IAB ha annunciato che i ricavi totali per il 2010, sono stati di 26 miliardi di dollari, ossia un 15% in più rispetto al 2009.

La maggior parte dei ricavi, ossia il 46% continuano a provenire dalla ricerca, anche se le sponsorizzazioni sono salite del 88%

Per quello che riguarda Facebook, in USA, come ha riportato anche Comscore, ormai sostiene il 31,2 % delle impressioni sul display business ,con 346,4 miliardi di impressioni nel primo trimestre, rispetto al 25, 9% che aveva ottenuto, nel quarto trimestre 2010.

Negli USA nel primo trimestre ci sono state 1.100.000 milioni di impressioni ed al secondo posto si è classificato Yahoo, con una percentuale del 10,1% ed al terzo Google, con il 2,5%, essendo un campo ancora relativamente nuovo per l’azienda.

Questo ancora una volta dimostra il grande potere commerciale di Facebook e sembrerebbe che, forte della sua posizione dominante, il famoso social network voglia aumentare i prezzi degli annunci del 40%.

Fra le società che hanno primeggiato come grandi inserzionisti ricordiamo sicuramente AT & T con 19,4 miliardi di impressioni, seguito da Experian con 16,6 miliardi.

Conviene quindi a tutte le aziende spendere per la pubblicità on line per trovare nuovi clienti, visti i risultati in termini di visualizzazioni.

Che ne pensate?

Continua: Google: fatturato da record nell’ultimo trimestre del 2011





Lascia una risposta