Rendimento BTP decennale supera il 6%

btpIl Ministero dell’Economia e delle Finanze ha concluso il collocamento dei BTP, Buoni del Tesoro Poliennali, e dei CCTeu, Certificato di Credito del Tesoro indicizzato all’Euribor, per un valore complessivo 7,93 miliardi di euro. Si era stimato di raccogliere una somma compresa tra i 5,25 e gli 8,5 miliardi.

Sono stati collocati BTP con scadenza luglio 2014 per un totale complessivo di 3,08 miliardi, mentre quelli con scadenza marzo 2022, hanno permesso di raccogliere 2,98 miliardi. Da evidenziare cha rispetto all’asta precedente, il rendimento del BTP triennale è cresciuto dal 4,68% al 4,93%, mentre quello del BTP decennale è aumentato dal 5,86% al 6,06%.

Questi risultati, quindi, sono stati in linea con le attese degli addetti ai lavori, anche perchè bisogna osservare che nelle scorse settimane lo spread tra BTP e Bund con scadenza a 10 anni, si è sempre continuato a muovere nel range compreso tra 350 e 400 punti.

Infatti bisogna evidenziare che il rendimento del BTP triennale ha raggiunto il massimo dal duemila ad oggi, mentre per il decennale si tratta del livello più alto toccato dal 1997. Per quanto riguarda il bid to cover del BTP triennale è sceso da 1.36, a 1.35, mentre quello del BTP decennale è passato da 1.37 a 1.27.

Inoltre il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha anche venduto dei BTP con scadenza settembre 2019, per un importo complessivo di 871 milioni di euro, e CCTeu con scadenza ottobre 2017 per un controvalore complessivo di 1 miliardo.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica