Rallenta l'inflazione a novembre

inflazioneRallenta l’inflazione nel mese di novembre dello 0,2% rispetto ad ottobre: su base annua è pari al 2,5% rispetto il 2,6% di ottobre.

La frenata dell’inflazione nel mese di novembre è dovuta principalmente al ribasso dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati, che hanno registrato una flessione congiunturale del 2,2% e una crescita tendenziale dell’11,5%, rispetto il 15,0% del mese di ottobre.

L’inflazione acquisita per quanto riguarda l’anno 2012 si conferma al 3,0%.

L’inflazione di fondo, che viene conteggiata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, risulta pari all’1,5%.

Se considerata al netto dei soli beni energetici, la crescita tendenziale dell’indice dei prezzi al consumo frena all’1,6%.

Rispetto all’anno scorso, il tasso di crescita dei prezzi dei beni diminuisce al 2,9%, rispetto il 3,4% dello scorso mese, mentre quello dei prezzi dei servizi cresce all’1,8%, rispetto al +1,7% del mese di ottobre.

L’Istat rende noto inoltre che i prezzi dei prodotti comprati con più frequenza dai consumatori calano su base mensile dello 0,1%, con il tasso di crescita su base annua che diminuisce al 3,5%, rispetto al 4,0% del mese precedente.

Infine l’indice armonizzato dei prezzi al consumo registra un calo congiunturale dello 0,3% e una crescita tendenziale pari al 2,6%.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica