Prestiti in calo dell’1,4% in aprile

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

 Prestiti in calo dell'1,4% in aprile

Nel mese di aprile le banche italiane continuano a registrare un calo dei prestiti e una crescita delle sofferenze. È quanto emerso dagli ultimi dati diffusi da Bankitalia.

I prestiti nel settore privato sono diminuiti dell’1,4 per cento nei dodici mesi, con i finanziamenti  alle famiglie in flessione dello 0,2 per cento e quelli alle società non finanziarie in contrazione del 2,2 per cento.

Crescono anche le sofferenze bancarie in aprile, registrando un dato pari al 14,8 per cento a fronte del 14,9 per cento del precedente mese di marzo.

Sempre nel mese di aprile, il tasso di crescita dei depositi del settore privato nei dodici mesi è risultato pari al 3,6 per cento a fronte del 3,3 per cento di marzo, mentre la raccolta obbligazionaria è scesa del 18,2 per cento a fronte del calo del 17,5 per cento rilevato nel precedente mese.

I tassi d’interesse sui finanziamenti concessi nel mese alle famiglie, per quanto concerne l’acquisto di abitazioni, è risultato pari al 2,86 per cento rispetto al dato del 2,95 del mese di marzo 2015.