Prestiti ancora in calo a marzo

 Prestiti ancora in calo a marzo

L’erogazione di credito da parte delle banche italiane a famiglie e imprese continua a scendere anche a marzo. È quanto emerge dal bollettino mensile di Bankitalia.

Secondo l’istituto, i prestiti al settore privato hanno registrato un ribasso su base annua dell’1,5 per cento. Più in dettaglio, i prestiti alle famiglie sono scesi dello 0,3 per cento e quelli alle società non finanziarie sono calati del 2,2 per cento, entrambi i dati riferiti su base annua.

Per quanto riguarda i depositi, a marzo, il tasso di crescita nel settore privato è risultato pari al 3,3 per cento rispetto al 4,3 per cento a febbraio, mentre la raccolta obbligazionaria è diminuita del 17,5 per cento, sempre nei dodici mesi.

Continua ad aumentare il tasso di crescita delle sofferenze pari al 14,9 per cento a fronte di una quota 15,3 per cento di febbraio.

Con riferimento ai tassi d’interesse sui finanziamenti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, sono risultati pari al 2,95 per cento rispetto al 3,01 del mese precedente.

Con riguardo invece alle nuove erogazioni di credito al consumo, i relativi tassi sono scesi all’8,48 per cento dall’8,64 per cento di febbraio.