Pressione fiscale Europa Danimarca prima


pressione fiscale europa

La Danimarca è il paese in Europa con le tasse più elevate pari al 50,8 per cento del prodotto interno lordo. L’Italia registra invece una pressione fiscale il 43,7 per cento. E quando reso noto dall’ultima indagine di Eurostat.

Tasse Europa

La Danimarca è anche il paese dove le tasse sono aumentate di più nel periodo compreso dal 2013 al 2014, passando dal 48,1 per cento al 50,8 per cento.

L’Italia invece ha riportato uno degli minori aumenti, pari allo 0,1 per cento, dal 43,6 per cento al 43,7 per cento.

A livello di tassazione, dietro la Danimarca troviamo la Francia e Belgio a pari merito con il 47,9 per cento, seguiti dalla Finlandia con il 44 per cento, l’Austria con il 43,8 per cento e la Svezia e l’Italia entrambe al 43,7 per cento.

Il più basso è il 27,7 per cento della Romania.

Pressione fiscale

Per quanto riguarda i paesi in cui la pressione fiscale è diminuita, da segnalare la Repubblica Ceca passata dal 34,8 per cento al 34,1 per cento, il Regno Unito dal 34,9 per cento al 34,4 per cento, la Slovenia dal 37,3 per cento al 37 per cento.

Con riferimento in particolare alla composizione delle imposte, in Danimarca risulta molto accentuata su produzione, importazioni e redditi mentre registra un incidenza inferiore sui contributi sociali (1,1 per cento). In Italia invece questi ultimi rappresentano il 13,4 percento del Pil.

Continua: Italia seconda crescita tasse in Ue





Lascia una risposta