Pensioni: nuove modalità di pagamento da marzo 2012

Pensioni: nuove modalità di pagamento da marzo 2012

Offerte per aprire un conto corrente per pensionati
Tutti i pensionati che risultano titolari di una pensione superiore a 1.000 euro, a partire dal prossimo mese di marzo, non potranno più riscuoterla in contanti, ma saranno costretti ad aprire un conto corrente, oppure un libretto di risparmio o una carta ricaricabile, su cui sarà accreditata la somma spettante.

Questa imposizione è stata introdotta dalle disposizioni contenute nella legge n.214 del 22 dicembre 2011, con l’obiettivo di garantire la tracciabilità dei pagamenti per le somme di importo superiore ai 1.000 euro.

Di conseguenza tutti i pensionati interessati, a breve dovranno comunicare all’Inps la loro decisione in merito, e quindi fornire le coordinate bancarie e tutti gli altri dati che saranno necessari per procedere all’accredito della pensione.

Quindi bisognerà recarsi personalmente presso gli uffici Inps per comunicare la propria scelta, oppure online utilizzando il Pin personale, oppure attraverso un’apposita dichiarazione rilasciata all’ufficio postale, nel caso si scelga Poste Italiane per l’accredito.

Poste Italiane ha proposto a tutti i pensionati tre diverse alternative:

  • Il conto Bancoposta Più che sarà gratuito per tutti i pensionati Inps e Inpdap con almeno 65 anni di età, che apriranno un conto entro il 31 marzo 2012, e che risulterà attivo fino al 31 dicembre 2012.
  • Il tradizionale libretto di risparmio postale.
  • L’utilizzo della InpsCard che, senza nessun costo, consentirà di prelevare la pensione presso tutti gli sportelli Postamat.
Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica