Pensioni il 10 del mese soltanto per Inps-Inpdap

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

 Pensioni il 10 del mese soltanto per Inps-Inpdap

Pensioni il 10 del mese: arriva la precisazione dell’Istituto di previdenza sulla discussa innovazione introdotta dalla Legge di Stabilità che ha provocato forti reazioni da parte dei sindacati.

In attesa che la Finanziaria 2015 ottenga l’approvazione del Quirinale e della Ragioneria di Stato, interviene in merito l’Inps.

L’Istituto ha precisato che soltanto chi ha la doppia pensione Inps-Inpdap (pari a circa 800.000 soggetti) dal 2015 la riceverà il 10 del mese.

Gli altri 15 milioni di pensionati la riceveranno il 1° del mese se la pensione è Inps, ed il 16 del mese se titolari di un assegno Inpdap.

Conferme giungono al riguardo anche dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti.

Soddisfazione da parte dei sindacati, anche se in base a quanto dichiarato dal segretario generale dello Spi-Cgil, Carla Cantone, si punterà a tornare indietro anche “sull’unificazione al 10 del mese per gli 800.000 pensionati che ricevono il doppio assegno Inps-Inpdap”.

Cantone ha reso noto che i sindacati hanno chiesto nelle scorse ore un incontro con il Governo per evitare un nuovo “accanimento nei confronti degli anziani”.