Nuovo record per il debito pubblico

Nuovo record per il debito pubblico

Il debito pubblico italiano non arresta la sua corsa ed a marzo tocca un nuovo record mentre le entrate tributarie sono di poco superiori a quelle dello scorso anno.

Il debito delle Amministrazioni pubbliche è infatti cresciuto a marzo di 12,8 miliardi di euro, raggiungendo il livello record di 2.120 miliardi di euro dai 2.107,2 miliardi dello scorso mese di febbraio.

È quanto diffuso dalla stessa Bankitalia. Questo si traduce in un debito per ogni italiano di oltre 35 mila euro a testa.

Per quanto riguarda le entrate tributarie, sono cresciute su base annua del 5,8%, a 27,6 miliardi di euro dai 26 miliardi dell’analogo periodo dello scorso anno.

Il Codacons, dopo la pubblicazione dei dati, ha sottolineato che la politica delle tasse attuata dagli ultimi governi non è servita praticamente a nulla sul fronte del debito.

Entrando nel dettaglio dei conti pubblici, l’incremento del debito è risultato inferiore al fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche, pari a 17,8 miliardi di euro.

Il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 13,6 miliardi, quello delle Amministrazioni locali è sceso di 0,9 miliardi e quello degli Enti di previdenza è risultato in rialzo di 0,1 miliardi di euro.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica