Nuova social card: importi e limiti di spesa


nuova social card

Il Ministero del Lavoro ha reso noto che è pronta a partire la sperimentazione della nuova social card che riguarderà le 12 città più grandi del nostro paese (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona) e durerà un anno.

L’ammontare complessivo delle risorse disponibile risulta pari a 50 milioni di euro.

Il beneficio sarà calcolato sulla base del numero dei componenti del nucleo familiare e sarà di molto superiore a quello della social card attuale da 40 euro al mese (che ricordiamo spetta agli over 65 o alle famiglie con figli di età inferiore ai 3 anni con un reddito Isee fino a 6mila euro), che continuerà ad essere attiva.

Spetteranno 231 euro al mese per nuclei con due persone, 281 euro per quelli con tre persone, 331 euro per nuclei con quattro componenti fino a 404 euro se la famiglia ha cinque o più membri.

L’obiettivo della nuova social card, secondo il ministero del Lavoro, è la lotta alla povertà minorile a partire dalle famiglie più in difficoltà rispetto al mercato del lavoro.

La nuova social card sarà uno strumento a disposizione dei Comuni a cui spetterà il compito di effettuare la selezione dei beneficiari.

Continua: Nuova social card prevista dal milleprorghe