Novità per prestiti e finanziamenti

A partire dal primo ottobre 2011  sono entrate in vigore nuove regole per mutui e prestiti personali allo scopo di rendere più semplice l’accesso al credito nell’attuale fase di crisi finanziaria.
Alla luce delle direttive del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, valevoli per il periodo compres fra il 2011 ed il 2013, l’I.N.P.D.A.P. ha reso note tutte le novità in materia.
Per ciò che attiene ai prestiti personali, viene meno il limite massimo di 8.000 euro del prestito triennale e viene reintrodotto quello quadriennale con possibilità di erogazione di 4 mensilità delle pensioni o degli stipendi da restituire in 48 mesi
Più accessibilità e flessibilità per tutti gli altri tipi di finanziamenti.
I tassi per i piccoli prestiti sono fissati al 4,25 % ed al 3,50% per quelli pluriennali.
Chi è interessato a mutui ipotecari potrà, poi, contare su un tasso fisso del 3,75%.
News anche per i giovani che vedono aumentate le possibilità di accedere a prestiti di lieve entità per l’acquisto o la locazione di immobili.
Banche e finanziarie, inoltre, potranno predisporre, stando alle ultime direttive in materia, nuovi  pacchetti, in maniera tale da consentire ai cittadini, nonostante lo sfavorevole momento economico che il nostro Paese sta attraversando, di ricorrere al credito al consumo senza particolari difficoltà.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica