Novembre 2015 tasse e scadenze


 Novembre 2015 tasse e scadenze

Novembre in Italia è sinonimo di mese delle tasse. Tra il 16 e il 30 del mese sia le imprese che i lavoratori dipendenti dovranno versare all’erario 53,5 miliardi di euro: in arrivo Iva, acconti e addizionali Irpef, Irap, ritenute di imposta e Ires.

Imposte novembre 2015

L’ammontare di oltre 53 miliardi di euro è stato calcolato dall’Ufficio studi della Cgia. L’associazione ha messo in risalto che in Italia il gettito tributario complessivo delle imposte oltrepassa quota 480 miliardi di euro l’anno.

L’imposta che inciderà di più di tutti sarà l’Iva: attesi versamenti per circa 12,3 miliardi di euro nelle casse statali da parte di autonomi e imprese.

Le società di capitali, quali ad esempio Spa, Srl e Società cooperative, dovranno versare l’acconto Ires stimato in 11,8 miliardi di euro.

I lavoratori dipendenti verseranno al fisco ritenute per un importo di 10,4 miliardi di euro.

L’acconto Irap inciderà sulle imprese per 8,4 miliardi di euro mentre l’acconto Irpef, per i lavoratori autonomi, un esborso di 8 miliardi di euro.

Tempi pagamento tasse Ue

In Italia e in Portogallo occorrono 34 giorni di tempo per pagare le imposte mentre la media dell’area euro è di 20.

In paesi quali la Francia tale valore scende a 17 ed in Olanda a 15 giorni.

Al primo posto si piazza il Lussemburgo con 7 giorni, seguito da Estonia e Irlanda: per entrambi i paesi sono richiesti 10 giorni.

Continua: Cgia: famiglie e imprese, tasse per 90 miliardi entro luglio





Lascia una risposta