Nasdaq sopra i 4000 come nella New Economy

Nasdaq sopra i 4.000 come nella New Economy

L’indice Nasdaq ha superato quota 4.000 punti: non accadeva da 13 anni, dai tempi della New Economy.

Sono molti gli addetti ai lavori che si chiedono se l’America è ormai fuori definitivamente dalla crisi, oppure se si tratta di una ennesima bolla speculativa.

Il Nasdaq quest’anno è attualmente in crescita del 33%, superando il dato del Dow Jones (+23%) e dello Standard&Poor’s 500 (+26%).

In questo periodo sono diversi i collocamenti in Borsa di aziende apparse sul mercato soltanto qualche anno fa, come il recente approdo del micro-blogging Twitter che ha registrato una capitalizzazione superiore ai 2 miliardi di dollari.

Occorre sottolineare che la quota dei 4.000 punti è senza dubbio importante ma non si tratta di  record assoluto, in quanto proprio all’apice della bolla della prima New Economy, l’indice aveva superato i 5.000 punti.

Secondo una indagine eseguita dal Wall Street Journal, il Nasdaq oggi è parente lontano di quello del 1999, quando i titoli tecnologici rappresentavano il 66% della capitalizzazione, mentre oggi sono al di sotto del 45%.

Oggi in realtà, sottolinea sempre il WSJ, a trascinare la crescita Nasdaq sono soprattutto società che fanno uso dei servizi tecnologici ponendoli al servizio del consumatore.