Multa agli operatori mobili per 5,1 milioni di euro


Multati gli operatori mobili per 5,1 milioni di euro

Multa salata per gli operatori di telefonia mobile per erogazione agli utenti di servizi non richiesti. In dettaglio una sanzione di 1.750.000 euro a testa per Telecom e H3G e 800.000 euro a Wind e Vodafone.

Durante il 2014, l’Agcom ha infatti ricevuto numerose segnalazioni da parte delle associazioni di consumatori e utenti di telefonia mobile che denunciavano un servizio non richiesto, con conseguente addebito da parte del proprio operatore sul credito della sim. Si tratta dei cosidddetti servizi con sovrapprezzo, come ad esempio i giochi ed i video, ai quali è possibile accedere in Internet tramite banner e pop up.

L’Antitrust ha tenuto a precisare che gli operatori telefonici sono riusciti a trarre vantaggi economici  dalla commercializzazione di questi “servizi premium”, poiché aventi per oggetto la condivisione dei ricavi con i fornitori dei servizi erogati.

Una pratica considerata dall’Autorità contraria alla diligenza professionale, vietandone perciò la continuazione.

L’Antitrust ha pertanto accertato che i quattro operatori di telefonia mobile hanno attuato una pratica commerciale scorretta e per tale motivo sono stati pesantemente sanzionati.

Continua: Banca Etruria: multa da 1 milione di euro agli ex vertici