Morgan Stanley torna all'utile, crolla il fatturato


morgan-stanleyNel secondo trimestre dell’anno, netto calo dei ricavi per Morgan Stanley ma ritorno all’utile: i profitti sono stati pari a 564 milioni di dollari, a fronte di un passivo di 558 milioni registrato nello scorso anno.

L’utile è stato pari a 29 centesimi per azione, rispetto ai 32 centesimi atteso dagli analisti, mentre il fatturato è sceso da 9,2 a 7 miliardi di dollari.

Nei risultati del trimestre sono compresi anche i ricavi per 350 milioni di dollari, rispetto ai 244 milioni dello scorso anno, relativi ad alcuni fattori del credito quali il “debt valuation adjustment”.

Al netto del Dva, i ricavi netti sono stati pari a 6,6 miliardi di dollari rispetto ai 9 miliardi dello scorso anno, e gli utili derivanti dalle attività correnti pari a 338 milioni.

La divisione “securities”, ovvero il dipartimento che comprende i servizi di investment banking, e quindi anche il trading di azioni e obbligazioni, ha registrato un crollo dell’utile del 63% in eseguito ad alcune operazioni errate.

Da sottolineare che a fine giugno scorso la Banca d’affari americana registrava una esposizione netta di 2,25 miliardi di dollari sul mercato italiano e di 1,6 miliardi di dollari su quello spagnolo.

 

Continua: Morgan Stanley utile quarto trimestre





Lascia una risposta