Moody's declassa Enel

moodysDowngrade su Enel da parte di Moody’s: il gruppo italiano scende di un gradino da Baa1 a Baa2.

Il motivo del declassamento è dovuto al fatto che i due Paesi che occupano una posizione di rilievo per le attività del gruppo energetico, ovvero Italia e Spagna, stanno attraversando una forte crisi.

Infatti il taglio di un gradino operato dall’agenzia di rating americana è dovuto alle “sfide regolatorie e politiche nei due mercati centrali di Enel, Spagna e Italia” che risultano aggravate dall’indebolimento dei debiti sovrani.

Oltre a queste ragioni occorre aggiungere un domanda calante di energia e il consolidamento delle fonti di energia rinnovabili, che hanno determinato, soprattutto nel Bel Paese, una riduzione dei margini di profitto per Enel.

Moody’s si attende che Enel si adoperi, come sta già facendo, ad attuare misure per contenere “l’impatto sul suo profilo finanziario”, ma considera in ogni caso queste rimedi insufficienti a compensare i maggiori rischi e “le pressioni dal contesto operativo“.

L’agenzia di rating infine conclude mettendo in evidenza che i profitti di Enel in campo internazionale non basteranno da soli a salvaguardare la società dai maggiori rischi sui mercati principali del gruppo, ovvero Italia e Spagna.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica