Mini Imu e seconda rata: chi deve pagare

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

Mini Imu e seconda rata: chi deve pagare

Oggi 16 dicembre 2013 scade la seconda rata Imu. La pagheranno innanzitutto i proprietari di seconde case. La media dell’imposta è di circa 395 euro. A questi si aggiungono i titolari di case di lusso o di pregio.

Scade anche oggi l‘Imu sulle seconde e terze pertinenze, ovvero le cantine, le soffitte, i box auto e le terrazze coperte. Da sottolineare che l’abolizione dell’Imu riguarda soltanto la prima pertinenza per categoria. Questo significa che chi è proprietario, ad esempio, di una soffitta e due box auto, dovrà pagare su uno dei due garage.

Per quanto riguarda la mini Imu, la scadenza iniziale era stata fissata al 16 gennaio, spostata ieri al 24 gennaio 2014. Riguarda tutte le prime case. Dovrà essere pagata dai contribuenti in 873 Comuni sulla differenza tra l’aliquota base (che sarà rimborsata dallo stato) e quella aumentata dagli stessi sindaci.

L’imposta media da pagare è di circa 50 euro. È allo studio dell’esecutivo l’eliminazione del versamento trasformandolo in credito sulla Tasi, la nuova tassa che peserà sulle abitazioni del Belpaese dal 2014.