Mercato immobiliare crolla nel 2012

crollo-case-mutuiLe compravendite degli immobili in Italia nel 2012 hanno registrato una flessione del 24,8% rispetto al 2011.

E’ stato l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate a rendere noti i dati riferiti allo scorso anno.

E’ dal 1985 che la compravendita di immobili non è mai stata così bassa: nel 2012 sono state 444 mila le unità immobiliari passate di mano.

Per quanto riguarda le compravendite di case con mutuo ipotecario, nel 2012 sono calate del 38,6% rispetto al 2011.

Il capitale che è stato erogato nel 2012 tramite i mutui per l’acquisto di case è diminuito del 42,8% rispetto al precedente anno, mentre la rata mensile media del mutuo è stata pari a 700 euro, in rialzo del 3% rispetto al 2011.

Dai dati si evince inoltre che il valore medio di una unità immobiliare venduta nel secondo semestre 2012 è risultato circa di 167 mila euro, in calo rispetto al precedente semestre.

Roma è la città più cara: nel centro il costo è di 7 mila euro al metro quadro, mentre nelle altre zone i prezzi variano dai 2.200 euro ai 3.200 euro a metro quadro. A seguire Milano, Torino e Genova.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica