Marchionne: “Alfa mai fuori dall’Italia. Riassorbiremo tutti a Mirafiori”

sergio-marchionne-alfa-mirafiori

Sergio Marchionne ha promesso il riassorbimento di tutti gli occupati di Mirafiori e smentisce che la produzione di Alfa Romeo avverrà al di fuori dell’Italia.

L’amministratore delegato della Fiat, in una intervista al Financial Times, ha infatti dichiarato in merito alla questione dell’Alfa Romeo: “Non le costruiremo fuori dall’Italia. Può darsi che sia il prossimo Ceo a dare l’ordine, ma non sarò io”.

Per quanto riguarda lo stabilimento torinese di Mirafiori, dove è prevista la produzione del Suv Maserati e di un secondo modello, il Ceo di Fiat ha sottolineato che è in atto un programma che prevede il riassorbimento di tutti gli occupati.

Marchionne ha messo in risalto che all’estero il made in Italy suscita sempre un richiamo molto forte, con riguardo soprattutto al segmento del lusso.

Per tale motivo spiega che l’origine della produzione risulta essere fondamentale per Maserati ed in egual modo per Alfa.

Il numero uno del Lingotto ha poi annunciato che Chrysler è ormai prossima a presentare la richiesta di ammissione alla quotazione nel corso di questa settimana.

Le prime repliche dei sindacati arrivano dal segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, che ha sottolineato che le parole di Marchionne sono la conferma della validità dell’accordo raggiunto con i vertici del Lingotto.

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica