Licenziamenti in vista per Kodak, Philips e HP

licenziamentiLa crisi colpisce senza tregua diverse storiche imprese, ed è proprio notizia di questi giorni di ulteriori licenziamenti di migliaia di lavoratori da parte di colossi quali Kodak, Philips e HP.

Le tre grandi imprese del settore tecnologico sono prossime infatti a tagliare ulteriori 5.200 unità.

Kodak ha annunciato che entro la fine del 2012 ridurrà la sua forza lavoro di circa mille unità: questi licenziamenti si aggiungono ai 2.700 che erano stati comunicati all’inizio dell’anno.

Secondo le stime della famosa azienda americana attiva nel campo della fotografia, si tratta di una operazione che dovrebbe far risparmiare circa 330 milioni di dollari all’anno.

Per quanto riguarda invece l’olandese Philips, previsti licenziamenti per circa 2.200 lavoratori in tutto il mondo, in modo da consentire all’azienda di realizzare risparmi per circa 300 milioni di euro all’anno, con l’obiettivo di portare i costi alla quota di 1,1 miliardi di euro entro il 2014.

Anche il colosso tecnologico Hewlett-Packard ha previsto tagli ed ha rivisto le precedenti stime: entro l’autunno del 2014 è stato annunciata la perdita del lavoro per 29mila dipendenti, quindi 2mila in più rispetto a quanto reso noto lo scorso maggio dalla società di Palo Alto, in forte crisi: l’azienda non ha saputo reagire di fronte al grande successo di tablet e smartphone a discapito dei computer tradizionali.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica