Le retribuzioni superano l'inflazione

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

Nei primi 10 mesi del 2013 la retribuzione oraria media è cresciuta dell'1,5% rispetto al 2012

Ad ottobre l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie cresce rispetto al mese di settembre 2013 dello 0,2%, mentre rispetto ad ottobre 2012 il rialzo è dell’1,4%.

Nel corso dei primi 10 mesi del 2013 la retribuzione oraria media è aumentata dell’1,5% rispetto all’analogo periodo del 2012.

Ad ottobre le retribuzioni contrattuali orarie crescono dell’1,8% per i dipendenti del settore privato rispetto al mese di ottobre 2012, mentre la variazione risulta nulla per i lavoratori della pubblica amministrazione, a seguito dal blocco delle retribuzioni, che dovrebbe continuare anche nel 2014-2015 in base a quanto contenuto nella legge di stabilità.

I settori che nel mese di ottobre registrano gli aumenti maggiori rispetto allo scorso anno sono quello alimentare, bevande e  tabacco, pari al 4,4%, delle telecomunicazioni, del 4,0% e dell’agricoltura, del 3,7%.

Alla fine del mese di ottobre la quota dei dipendenti che è in attesa di rinnovo è pari al 49,4% sul totale  e del 34,6% nel comparto privato.

Per quanto riguarda l’attesa del rinnovo per i lavoratori che presentano il contratto scaduto, è in media di 30 mesi per il numero complessivo dei dipendenti e di 16,4 mesi per quelli del comparto privato.