Lavoro donne: Italia giù nella classifica mondiale

lavoro-donneItalia sempre più giù nella classifica mondiale per quanto concerne la partecipazione delle donne all’economia e per le possibilità lavorative a loro riservate.

Infatti nella graduatoria redatta dal “Global Gender Gap 2012” del World Economic Forum, il nostro paese si posiziona al 101esimo posto su 135, con davanti a noi paesi come ad esempio il Burundi, il Mozambico e la Thailandia.

Risultati che sono stati confermati anche dai dati recentemente esposti dall’Inps, proprio sul lavoro delle donne in Italia: infatti è stato sottolineato che soltanto un terzo della popolazione femminile rientra nella forza lavoro, con l’82% dei lavoratori part time che risulta rappresentato da donne.

L’indagine compiuta dal Global Gender Gap 2012 mette in mostra che in Italia vi è anche una rilevante differenza tra lo stipendio percepito dagli uomini da quello erogato alle donne.

Infatti in base ai dati diffusi dall’Inps, si registra per i lavoratori dipendenti del settore privato una retribuzione annua media pari a 21.678 euro lordi per le donne rispetto ai 30.246 euro registrata per gli uomini.

A conclusione del rapporto si evidenzia infine che le donne rappresentano il 57% del totale degli impiegati, con la presenza femminile che va a diminuire nelle posizioni lavorative di prestigio.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica