Lavoro: contratti a tempo indeterminato +30,5%


Lavoro: contratti a tempo indeterminato +30,5%
In crescita i contratti a tempo indeterminato del 30,5 per cento nei primi sette mesi dell’anno rispetto all’analogo periodo del 2014. È quanto emerso dai dati provenienti dal ministero del Lavoro.

Aumentano dunque i posti fissi nei primi sette mesi dell’anno. Nel mese di luglio il saldo fra i posti  persi e le assunzioni stabili risulta essere positivo di 27.375 unità. Si tratta di un dato che include anche le trasformazioni dei contratti da tempo determinato a indeterminato. Nel mese di giugno il saldo era stato positivo per 24.883 unità.

Con riguardo alle forme contrattuali, in crescita del 2,3 per cento i contratti a tempo determinato rispetto a un +6,7 per cento di cessazioni. In calo del 13,8 per cento l‘apprendistato e del 15 per cento i contratti di collaborazione.

Le trasformazioni di contratti a tempo determinato in indeterminato nel periodo compreso tra i mesi di gennaio e luglio 2015, hanno registrato un incremento del 39 per cento rispetto all’analogo periodo del 2014.

Con riferimento al mese di luglio 2015, il numero di nuovi contratti di lavoro è risultato pari a 767.168 unità rispetto alle 631.751 cessazioni. Saldo dunque positivo.

Continua: Lavoro: contratti stabili +76mila primo trimestre 2015





Lascia una risposta