La Grecia verso il default, le Borse crollano

Autore:
Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

La Grecia verso il default, le Borse crollano

Oggi scade il termine per il rimborso di 1,7 miliardi di euro al Fondo monetario internazionale ma che Atene ha annunciato di non voler rispettare. Sempre alla mezzanotte di oggi termina anche il programma di aiuti della troika. La Grecia corre dunque verso il default.

La Banca centrale europea considera ora possibile la “Grexit”, ovvero l’uscita della Grecia dall’Ue. Domenica è comunque in programma l’atteso referendum e già ieri sera in migliaia sono scesi in piazza ad Atene e Salonnico per protestare contro le politiche di austerity promosse dall’Europa.

Il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, si è rivolto ai greci invitandoli a votare per il “sì” ma il braccio di ferro con  Andreis Tsipras continua. Il premier greco accusa l’Ue di voler “cacciare” un governo che dimostra di avere il sostegno popolare.

Tensioni che hanno avuto enormi ripercussioni sulle Borse europee che hanno perso in un solo giorno ben 287 miliardi di euro. Una situazione molto difficile sui mercati finanziari è attesa anche oggi, con la scadenza del termine del 30 giugno per il rimborso della rata da 1,7 miliardi al Fondo monetario internazionale che si tradurrà nel tanto temuto default della Grecia.