Juventus FC, rosso da 34,6 milioni

Autore:
Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

juventus_arena

Il Consiglio di Amministrazione della Juventus Football Club SpA ha approvato la Relazione finanziaria semestrale al 31 dicembre 2011.

La società ha registrato nei primi sei mesi dell’esercizio 2011/2012 una perdita di 34,6 milioni rispetto a quella di 39,5 milioni del semestre di riferimento.

Per quanto riguarda i ricavi, sono stati pari a 85,4 milioni di euro, in diminuzione del 3,8% rispetto al primo semestre 2010/2011.

Sono stati inoltre registrati costi operativi pari a 91,3 milioni di euro, in flessione dell’8,8%. Alla fine del semestre di riferimento, i diritti pluriennali relativi alle prestazioni dei calciatori sono stati pari a 133,6 milioni di euro, evidenziando una crescita di 62,2 milioni.

Il patrimonio netto della società risulta pari a 31,8 milioni, in crescita rispetto al valore negativo di 5 milioni del 30 giugno 2011, mentre la posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2011 registra un negativo pari a 125,1 milioni.

Con riferimento all’esercizio 2011/2012, le stime sono negative, anche se la perdita dovrebbe essere inferiore rispetto a quella dello stesso periodo dell’anno precedente.

Il motivo è da ricercarsi nei minori introiti derivanti dalla mancata partecipazione alla Uefa Champions League, dal mancato aumento dei ricavi provenienti dai diritti radiotelevisivi, ed ovviamente anche dai maggiori costi relativi al rinnovamento della rosa della squadra.