Italcementi ricavi 2013 in calo

Italcementi ricavi 2013 in calo

Italcementi ha diffuso i dati preliminari del 2013. I ricavi del gruppo sono diminuiti del 5,4% a 4,23 miliardi di euro a seguito di una flessione nella vendita del cemento del 6%.

Gli analisti si attendevano un fatturato pari a 4,273 miliardi di euro.

Scende il debito a 1,94 miliardi di euro, dato migliore delle attese, stimate a 2,05 miliardi di euro.

Il colosso del cemento ha messo in risalto che nella parte finale del 2013 è cresciuto più del previsto l’ebitda. A tal riguardo il mercato si attende un ebitda 2013 che cresca a 680 milioni di euro dai 615 milioni di euro del 2012.

Dal punto di vista geografico, il gruppo ha registrato un incremento delle vendite di cemento nei Paesi asiatici, con la Thailandia che ha fatto registrare un +5,5% e l’India un +1,6%. Positivi anche gli Usa cresciuti dell’1,5%.

Per quanto riguarda il giudizio delle banche d’affari, Intermonte ha riconfermato il rating neutral con un target price a 6,5 euro, Mediobanca Securities a 5,5 euro e Banca Imi un prezzo obiettivo a 5,4 euro.

Banca Akros ha invece alzato il target price da 6,2 a 6,6 euro per azione.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica