Italcementi, perdita esercizio 2012


italcementi-perdita-esercizio-2012Italcementi archivia il 2012 registrando una perdita netta di 362,4 milioni di euro rispetto l’utile di 91,2 milioni del 2011.

Il consiglio di amministrazione proporrà all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,06 euro per le azioni ordinarie e per quelle di risparmio, a fronte di una cedola rispettivamente di 0,12 euro e di 0,186478 euro del 2011, facendo ricorso ai fondi dalla riserva straordinaria.

Il fatturato consolidato è risultato pari a 4.480,1 milioni di euro, in flessione del 3,8% su base annua.

Dal punto di vista geografico, risultati positivi registrati in India, Thailandia e Nord America, mentre in calo soprattutto l’Europa occidentale, l’Egitto ed il Marocco.

Gli investimenti nel 2012 sono stati pari a 370,3 milioni di euro, più bassi di 28,0 milioni di quelli registrati nel 2011.

I ricavi sono stati pari a 4,48 miliardi di euro, mentre l’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2012 è calato a 1,99 miliardi di euro.

Con riguardo all’Italia, il consumo di cemento ha registrato il calo più vistoso dal dopoguerra ad oggi, oltre il 22% rispetto all’anno precedente, con ricavi pari a 554,7 milioni di euro, in flessione del 9,6%.

Le previsioni per il 2013 sono per un margine operativo lordo atteso in miglioramento.

Continua: Pirelli ricavi in crescita nel 2013





Lascia una risposta