Istat disoccupazione a dicembre oltre 8,9%

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

disoccupazione

Livelli record per la disoccupazione in Italia: a dicembre 2011 il tasso di disoccupazione è cresciuto arrivando a toccare l’8,9%, in crescita dello 0,1 per cento rispetto al mese di novembre 2011, e dello 0,8 per cento su base annua.

E’ il dato più alto rilevato dal gennaio del 2004, e se si fa riferimento alle serie storiche trimestrali, per ritrovare un tasso di disoccupazione così elevato, è necessario tornare indietro di quasi 11 anni, ovvero al terzo trimestre del 2001.

Queste rilevazioni sono stati diffuse dall’Istat, che ha reso noto i dati provvisori relativi agli occupati e disoccupati dell’ultimo mese del 2011.

Da sottolineare che il numero di disoccupati ha toccato la quota di 2 milioni e 243mila, e quindi ritornando in questo modo ai livelli di dieci anni fa.

L’Istituto di Statistica ha inoltre messo in evidenza che in Italia quasi un giovane su tre, tra coloro che fanno parte attivamente del mercato del lavoro, è disoccupato.

Infatti nel mese di dicembre il relativo tasso di disoccupazione giovanile si è stabilizzato ad una quota del 31%, in calo dello 0,2 per cento rispetto al mese di novembre 2011.

Rimane stabile il tasso di occupazione, fermo al 56,9 per cento: rispetto all’anno precedente l’occupazione cala dello 0,1 per cento (23.000 lavoratori in meno).