Intel, utile in calo terzo trimestre

Autore:
Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

intelIntel ha registrato nel terzo trimestre un utile netto in contrazione del 14% a 3 miliardi di dollari, con un risultato per azione pari a 0,58 dollari.

In diminuzione anche il fatturato, che è stato pari a 13,5 miliardi di dollari, in calo del 5%, ma comunque migliore delle attese degli analisti che si aspettavano un giro d’affari di 13,2 miliardi di dollari.

La trimestrale del colosso hi-tech è stata condizionata negativamente dalla frenata della domanda di chip per personal computer.

Il gruppo ha generato circa 5,1 miliardi di dollari dalle proprie operazioni, ha pagato dividendi per un importo pari a 1,1 miliardi di dollari ed ha utilizzato 1,2 miliardi di dollari nel riacquisto di propri titoli.

Intel prevede per il quarto trimestre del 2012 ricavi pari a 13,6 miliardi di dollari e un margine lordo del 57%.

Con riferimento all’ultimo periodo dell’anno, sono stati stanziati investimenti per circa 4,5 miliardi di dollari in Ricerca e Sviluppo e per quanto concerne operazioni di Fusione e Acquisizione.

L’amministratore delegato di Intel, Paul Otellini, ha dichiarato: “I risultati del terzo trimestre riflettono un contesto economico difficile: il mondo della tecnologia è nel bel mezzo di un periodo di cambiamento“.