Intel forte calo utili II trimestre

Autore:
Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

intel-utile-II-trimestre-2013

Pesa sui conti di Intel il crollo delle vendite di pc: il produttore di microprocessori ha registrato utili in flessione del 29% nel secondo trimestre dell’anno, in linea comunque con quanto stimato dagli analisti.

A fine giugno gli utili netti del colosso di Santa Clara sono stati pari a 2 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 2,8 miliardi di dollari dell’analogo periodo dell’anno precedente.

Per quanto concerne l‘utile per azione, è stato di 39 centesimi rispetto ai 54 registrati nel 2012.

I ricavi del gruppo californiano sono scesi a 12,8 miliardi di dollari dai 13,5 miliardi di dollari dell’analogo periodo dello scorso anno, al di sotto dei 12,9 miliardi attesi dal mercato.

Con riferimento all’intero 2013, Intel prevede ricavi stabili ed in linea con il 2012, tagliando le precedenti stime di una leggera crescita.

Tra i segnali positivi registrati nel periodo, i margini che sono arrivati al 58%, con un incremento del 2% rispetto ai primi tre mesi dell’anno, valore previsto in ulteriore crescita, al 61%, per la fine del terzo trimestre.