Inflazione frena ancora a marzo

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

Inflazione frena ancora a marzo

Nel mese di marzo l‘inflazione cala ancora: il tasso annuo scende allo 0,4 per cento rispetto allo 0,5 per cento di febbraio. Si tratta del valore minimo registrato dal mese di ottobre del 2009. È quanto comunicato dall’Istat.

Dai dati resi noti dall’istituto di statistica, si evidenzia che in cinque mesi la crescita dei prezzi è scesa esattamente della metà.

Anche nell’Eurozona l’inflazione è stata annunciata in ribasso, pari allo 0,5 per cento rispetto allo 0,7 per cento di febbraio.

I servizi  hanno registrato gli aumenti più alti, seguiti da cibo, alcool ed energia.

Dopo circa 12 anni l’Istat rende noto che i prezzi delle sigarette nel mese di marzo sono calate dello 0,5 per cento sia su base mensile che annuale.

Sempre  a marzo, per quanto riguarda i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e delle persone, sono aumentati dello 0,7 per cento su base annua, in frenata rispetto alla crescita dell’1 per cento del mese di febbraio. Secondo quanto comunicato dall’Istat si tratta del valore più basso registrato dal mese di novembre del 2010.