Inflazione cresce a giugno ma la ripresa stenta

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

 Inflazione cresce a giugno ma la ripresa stenta

La ripresa in Italia è ancora molto lenta, come confermato anche dai dati sull’inflazione rilevati nel mese di giugno dall’Istat, con i prezzi in rialzo dello 0,1 per cento sia su base mensile sia nei dodici mesi.

Al termine dei primi sei mesi dell’anno, l’inflazione acquisita 2015 risulta pari allo 0,1 per cento.

Per quanto riguarda i prezzi dei beni alimentari acquistati con maggior frequenza per la cura della casa e della persona (carrello della spesa), è stata rilevata una variazione congiunturale nulla e una crescita tendenziale pari allo 0,8 per cento.

Più in dettaglio, i servizi relativi ai trasporti sono risultati in crescita dello 0,3 per cento, i tabacchi del 4,0 per cento mentre per i beni durevoli è stata registrata una variazione nulla da un valore negativo dello 0,4 per cento di maggio.

Rispetto al mese di giugno 2014, i prezzi dei beni hanno registrato un calo dello 0,3 per cento, valore identico a maggio, mentre i servizi un incremento dello 0,7 per cento.

Con riferimento all’Eurozona, il tasso d’inflazione cala a giugno al 0,2 per cento rispetto lo 0,3 per cento di maggio. È quanto annunciato da Eurostat.